Il Presidente Napolitano: «Rispettare il Tricolore è un dovere per chi ha ruoli di governo»

31 maggio 2010

Anche i cantanti s'incazzano

Hurl Berl


Bono fa notare al mondo il ruolo inopportuno dell'Italia nel G8 visto la totale disattesa delle promesse fatte dal Cav. in materia di aiuti umanitari....

Mockus al ballottaggio



Dopo una campagna elettorale molto accesa e con parecchi colpi bassi Mockus riesce nell'impresa di portare il favorito Santos al secondo turno.
Mockus ha pagato la troppa esposizione internazionale, le sue origine lituane e la sua malattia tanto strombazzata dai media di destra tanto da definirlo addirittura il candidato di Chavez.

Certo il distacco di 24 punti % suona alto pero' non bisogna scordare che la Colombia è un paese di destra, come tutto il sistema dei massmedia, dove Uribe ha vinto per 2 volte di seguito al primo turno mentre l'Uribismo ha portato "ordine e progresso" in un Paese che nel decennio passato era a rischio di guerra civile.

Da queste elezioni i giovani colombiani ne traggono una speranza per un futuro piu' verde e democratico .

Ora aspettiamo il secondo turno convinti che il piu' sia stato fatto.

29 maggio 2010

Aspetto un figlio speriamo che non sia gay


Aspetto un figlio, speriamo che non sia gay.

Quante volte abbiamo sentito questa frase ?

La nascita di un figlio, in altre epoche, tirava in ballo la superstizione e la benevolenza degli dei nella speranza che il figlio fosse maschio e in salute, ora la gente spera che il figlio non sia .....gay.

Essendo nato negli anni 80 ho alcuni amici che hanno la fortuna di avere un figlio e mi son trovato nella strana situazione di sperare che il parto andasse nei migliori dei modi e cioè che il figlio nasca sano magari gay, ma sano.

Ora bisognerebbe aprire una discussione su cosa voglia dire sano..... magari senza sindrome di Down, magari senza handicap fisici invece no, bisogna ancora discutere sulle scelte sessuali del figlio in arrivo e tutti a dire che il figlio giusto è quello non gay.

Io voglio sapere perchè siamo tutt'oggi ancorati a questa fisima mentale ?!?

Once Upon a Time in Afghanistan... | Foreign Policy

Once Upon a Time in Afghanistan... | Foreign Policy


Cosa ci rappresenta questa foto?

Questa immagine è tratta da un book fotografico di 50 anni fa dove sono immortalate alcune scene di quotidianita' in Afghanistan.

A Kabul esisteva una rete pubblica di autobus ove donne e uomini, anche di fede islamica, potevano sedersi vicini e le ragazze portavano smaliziate gonne ad altezza ginocchia senza suscitare scalpore.

Nell'articolo citato vengono raffigurati momenti simili e spiega come sia sbagliato ritenere l'Afghanistan un paese di barbari contadini che rifiutano la modernita'.

Ora ci sarebbe da chiedersi se le infrastrutture distrutte negli ultimi 30 anni di guerra siano state messe in preventivo nella ricostruzione di questo martoriato Paese.

28 maggio 2010

Berlusconi porta sfiga

  1. Mondiali Usa 94- sconfitta in finale ( con rigore sbagliato da Baggio ) governo Berlusconi
  2. Europei Inghilterra 96-fuori ai gironi governo Prodi
  3. Mondiali Francia 98- fuori ai quarti governo Prodi
  4. Euro Olanda/Belgio 2000- sconfitta in finale governo Amato-Prodi
  5. Mondiali Giappone/Corea del Sud 2002- fuori agli ottavi con la Corea governo Berlusconi
  6. Euro Portogallo 2004- fuori ai gironi a causa del biscotto nordico governo Berlusconi
  7. Mondiali Germania 2006- vittoria governo Prodi
  8. Euro Austria/Svizzera 2008- fuori ai quarti governo Berlusconi
  9. Confederation cup 2009- fuori ai gironi governo Berlusconi
  10. Assegnazione Europei 2016- fuori al primo turno dietro a Turchia e Francia governo Berlusconi
  11. Assegnazione Europei 2012- seconda scelta dietro a Ucraina/Polonia governo Prodi
  12. Assegnazione Olimpiadi invernali 2008- vittoria Torino governo Prodi
  13. Assegnazione Olimpiadi 2004- vittoria Atene seconda scelta Roma governo Prodi
Berlusconi ha vinto tanto con il Milan ma a livello di nazionale porta una sfiga tremenda.
Con lui al governo rigoristi esperti come Baggio e Massaro (1) sbagliarono il penality, la Corea del Sud (5) ci elimino' mestamente dai mondiali mentre agli europei del 2004 ci fu il biscotto confezionato (6) dalla Danimarca e dalla Svezia mentre nel 2008 la saga dei calci di rigore (8) si ripete nel male con la Spagna che ci sconfigge ai quarti di finale. Da scordare la nostra prima esperienza alla Confederation Cup (9) con le sconfitte causate da Brasile ed Egitto.

Prodi ha la nomea nazionale di Paperoga pero' ci ha fatto sognare a livello di nazionale.
La storia degli Europei inizia con l'uscita della nazionale di Sacchi (2) ai gironi e la sconfitta in finale dopo una cavalcata emozionante con la Francia al Golden Gol (4); gli azzurri ai mondiali francesi furono sconfitti dai padroni di casa sempre ai rigori con la traversa di DiBiagio (3) mentre in Germania (7) ci fu il trionfo e la rivincita sui galletti naturalmente ai rigori.

Berlusconi si vanta di avere amicizie internazionali di alto livello pero' con lui al governo l'Italia è stata appena bocciata (10) e sconfitta dalla Turchia e dalla Francia per l'assegnazione degli Europei del 2016 invece con Romano Prodi l'Italia ha perso per pochi voti contro la supercandidatura di Atene (13) nel 2004 e della Polonia/Ucraina (11) appoggiati dal blocco est europeo. Torino (12) fu scelta per le splendide olimpiadi invernali del 2008 inanellando pure l'assegnazione dell'Expo milanese 2015.

27 maggio 2010

L'Italia che tira la cinghia




La manovra è arrivata come conseguenza della speculazione sull'euro effetto domino del crack Lehman Brothers.

Il governo spiega che gli statali dovranno tirare la cinghia, come se vivessero nella lussuria, mentre si balbetta sull'altissima evasione fiscale proveniente dal nord d'Italia dove la mafia non esiste, è solo una leggenda metropolitana buona per i complottisti.

Ormai le liste di evasori spuntano come funghi porcini ma si preferisce dare la caccia al chiodino statale.

25 maggio 2010

Kingston burning




Kingston messa a ferro e fuoco da una guerriglia urbana scatenata dalla polizia giamaicana contro il tycoon del narcotraffico Cristopher Dudus Coke.
Gli Usa vogliono estradarlo e condannarlo probabilmente per RICO solo che prima devono sperare nella cattura da parte delle forze dell'ordine giamaicane che sono ben equipaggiate ma poco amate dalla gente di Kingston e, soprattutto, da parte della popolazione del Tivoli Gardens, quartiere non tanto distante dall'aeroporto e anche dal penitenziario della capitale.Dudus non è il solito narcotrafficante che paga tangenti per non farsi prendere ma, bensi', è inserito nelle pratiche della corrotta politica giamaicana tanto da ottenere degli appalti di svariati migliaia di dollari per la gestione dei rifiuti.
Dudus appartiene alla gang "shower posse", gang denominata cosi' per la pioggia di proiettili che lasciano a terra dopo gli omicidi per il controllo dello spaccio di ganja, cocaina e soprattutto del crack, vera piaga dei poveri giamaicani.

Bruce Golding, presidente della Giamaica, è salito al potere anche grazie a Dudus, dato facilemte riscontrabile dalla cascata di voti presi dal Jamaica Labour Party nel quartiere Tivoli Gardens controllato dal fuggiasco e dove ora si stanno concentrando gli scontri, si trova ora in forte difficolta' perche per circa un anno non ha tenuto conto delle pressioni Usa mentre ora ha intavolato una poco ragionevole guerra porta porta nella capitale dell'isola pur di mantenre i fondi che arrivano dagli Usa sia come aiuto dell'economia e sia per debellare la piaga della droga d'esportazione che inonda la costa est dell'America fino al Canada.
Dudus è ben visto dalla popolazione per la mole di soldi che introduce nel quartiere dove la disoccupazione è la norma e anche per le attivita' intraprese per il riciclaggio dei soldi tipo una etichetta discografica o anche per aver organizzato concerti per la gente del quartiere.

L'ombra del fallimento alla lotta del narcotraffico messicano ha influito in questa caccia all'uomo giamaicana, uomo che probabilmente non ha mai messo piede di persona nel territorio americano ma che deve pagare per il bene dell'immagine della Dea senza pensare ai civili che stanno perdendo la vita in queste ore.
La soluzione migliore sarebbe stata una azione mirata dell'intelligence dato che la speranza di vedere Dudus come il padre Lester Lloyd Coke aka Jim Brown in carcere è poco credibile visto che lo stesso padre è bruciato in una cella di massima sicurezza poco prima di essere estradato ( la leggenda vuole che sia riuscito a scappare in Sud America perche' anche lui sapeva troppe cose della politica locale che non poteva rivelare agli americani).

24 maggio 2010

Bocche cucite



Bologna e Brindisi hanno in comune un "non luogo" dove i diritti fondamentali dell'uomo scompaiono in una cornice denominata Cie o Cpt.
Qua donne e uomini perdono la cognizione del tempo in attesa di un rimpatrio o, meno probabilmente, dell'accettazione di una richiesta d'asilo.

A Brindisi un afghano si è cucito per due volte la bocca perche' impossibilitato di fare una telefonata alla sua famiglia in pensiero mentre, a Bologna, una donna tunisina, conscia della sentenza di rimpatrio perche' la richiesta d'asilo politico è stata rigettata, si è cucita la bocca in segno di protesta dicendo che lei in Tunisia ci ritorna solo da morta.

In Italia l'asilo politico è ormai una chimera con un governo che si vanta di respingimenti in mare e rimpatri veloci a discapito di chi arriva qui coltivando una speranza di vita migliore.

22 maggio 2010

BP: Erin Brockovich non ci sta

Lei è tornata, sempre dalla parte di chi non puo' far sentire la propria voce e quindi dei piu' deboli.

L'avvocato, che in italia definirebbero delle cause perse, fa sentire la sua voce e offre una mano agli sfortunati abitanti del comprensorio della riserva naturale Chandeleur Islands, colpita dalla marea nera.

Erin Brockovich c'è e ora, con la sua carica di donna mai doma, fa sentire la sua voce veicolando la protesta sui massmedia in modo che l'indignazione della gente non si perda in rivoli autonomi ma bensi' di provare una class-action ben orchestrata contro il mostro BP.

Noi siamo con Lei, genio dell'avvocatura mai prona agli interessi delle lobbies.

«Chi aiuterà i pescatori, i proprietari di terreni danneggiati e le famiglie preoccupate per l'impatto che il greggio avrà sul cibo e sulla salute loro e dei loro figli?». E.B.

21 maggio 2010

Zapiro


Una vignetta ironica contro l'integralismo religioso disegnata da Jonathan Sapiro, in arte Zapiro, disegnatore sudafricano del Mail & Guardian solidale con i suoi colleghi criticati per le vignette che ritraggono il Profeta.

Il Giro a Cesenatico

20 maggio 2010

Santoro Sant'oro San Toro



Michele Santoro va via da mamma Rai .
Va via senza editti bulgari o ulteriori censure, va via probabilmente perche' si è stancato di fare il bastian contrario in una azienda alla deriva senza piu' cuore od orgoglio.
Le intercettazioni uscite sui giornali riguardo l'inchiesta di Trani sono eloquenti, si cercava in ogni modo la scusa per chiudere il programma aspettando l'errore del conduttore per cacciarlo. Capisco chi è deluso di tale scelta pero' uno non puo' vivere da martire, per quale causa poi ?
Forse è una scelta egoistica ma coraggiosa, coraggiosa perche' andarsene sbattendo la porta con il pretesto di una puntata considerata sopra le righe era facile e conveniente per l'immagine e invece no, chiude la stagione regolarmente mentre lo staff si potra' cercare altri lavori con tranquillita' evitando di essere licenziati in tronco ovviamente senza alcun preavviso.

Venalmente
tutti a dire che la liquidazione è alta, troppo alta, si parla di una decina di milioni di euro......tutti meritati anche se questi soldi gli avrebbe dovuti scucire chi lo osteggiava senza ritegno solo per cipiglio personale e non noi contribuenti.
Un danno per la rai, un danno momentaneo per noi appassionati che dovremmo aspettare di vedere Santoro forse su altri canali e probabilmente con altri format.

Ps Cane mangia cane e Vespa non perde tempo per gettare fango su un suo collega...uno sciacallo della peggior specie !

19 maggio 2010

2011: una citta' finalmente in comune. 5 si e 5 no per cambiare Milano - Affaritaliani.it


2011: una citta' finalmente in comune. 5 si e 5 no per cambiare Milano - Affaritaliani.it

Posted using ShareThis

Il capogruppo del PD milanese Majorino cominicia a delineare il programma elettorale per le comunali 2011, programma condivisibile senza slogan ma neanche troppo prolisso che mette anche in guardia sulle cose da evitare.

Di Majorino si ricorda la sua protesta contro l'ordinanza antikebab, protesta che lo porto' in via Borsieri a mangiarsi il tanto vituperato panino in strada proprio come vietava l'ordinanza che è costata fior di multe a ragazzi e ristoratori che la contravvenivano .....

.....ora con la giunta allo sbando di Mestizia Moratti ( ex ministro dell'istruzione che ha avuto la faccia tosta di chiudere l'unica scuola serale comunale) l'opposizione cerca di vincere le prossime comunali partendo dal "basso" cercando di coinvolgere la rete sia virtuale che quella civica.

18 maggio 2010

Assonanze Europee


L'Italia è come al solito in compagnia di Grecia e Irlanda, recentemente il Portogallo con una legge si è riportato sugli standard Europei, anzi ha ratificato una delle migliori leggi del mondo sul tema....

....ops mi sono dimenticato di specificare che la cartina non si riferisce alla crisi ma ai diritti e alle unioni di gay, lesbiche, trans ed eunuchi nell'Unione Europea.

17 maggio 2010

Non Pervenuti


A Bolzano vince il candidato di centrosinistra Spagnolli e in tutta la regione non ci sono stati acuti del centrodestra.

La politica in salsa berlusconiana non sfonda ad alta quota, la candid
atura di un'icona dell' hockey appoggiato dalla fedelissima Biancofiore non ha avuto l'esito sperato.

16 maggio 2010

Israele e la Guzzanti



Noam Chomsky non puo' entrare in Israele mentre Sandro Bondi non ha presenziato al festival di Cannes a causa del film Draquila di Sabina Guzzanti.
Si puo' dire che Bondi abbia evitato di rodersi il fegato visto la pioggia di applausi al film Draquila pero' addirittura rifiutare il visto a un intellettuale critico come Noam Chomsky ha dell'incredibile.
Il professore avrebbe dovuto tenere una lezione presso la Bir Zeit University vicino a Ramallah, nel West Bank, prima che ritirassero il visto a un ottantunenne, come se fosse un terrorista, solo per le sue opinioni contrarie alla politica bellica di Israele verso la Palestina.

Viene da dedurre che in questo mondo non ci sia spazio per le idee difformi o i concetti contrastanti dalla ragione comune, si propende sempre piu' a una omologazione a senso unico del pensiero acritico verso chi comanda la societa'.


"I asked them if they could find any government in the world that likes the things I say,"
Con queste parole sarcastiche Noam ha liquidato la pratica, si spera che Israele torni a essere uno Stato meno sionistico e piu' democratico

15 maggio 2010

Presidente Bocciato: Assente Ingiustificato


Il risveglio della curva del mio Milan mi commuove....
e la squadra si congeda con una sonora vittoria sulla Juventus, grazie Leo !

Fisiologici un cazzo!




''quando accadono questi fatti, c'e' amarezza e forte rammarico e voglia di scusarsi con tutti. Ci sono migliaia di uomini e donne straordinarie nelle forze di polizia che lavorano ogni giorno raggiungendo ottimi risultati e possono esserci fisiologici momenti di smagliatura. Per prevenirli abbiamo costituito un anno fa la Scuola della formazione e tutela dell'ordine pubblico che insegna buone pratiche''.

Pigramente ascoltai il monologo di Maroni alla parata della Polizia dove si prendeva i meriti dei respingimenti in mare davanti a un accigliato Napolitano, il discorso era il solito pappone di slogans anti-immigrati, contro la clandestinita' ecc.

Oggi spulciando internet, ment
re guardavo il tappone storico del Giro d'Italia con un siciliano in maglia rosa che dava lustro alla nostra nazione, salta fuori che pestare i giovani, cosi' senza motivo apparente è fisiologico, normale che capiti..... come se i poliziotti fossero dei mercenari di altre epoche e non connazionali.

Cioè, se questa è la prassi, chi impedisce alle persone violente di entrare nelle forze de
ll'ordine sapendo di essere coperti da regole non scritte e dall'omerta' dei colleghi ?

Dopo affermazioni del genere, e con un curriculum non proprio limpido come quello di Manganelli (finito pure nella lista dei favori di Anemone), nessuno che chieda le dimissioni di un simile personaggio senza credibilita', forse per non rovinare il sonno di Morfeo.

Inutile ricordare i nomi delle innumerevoli vittime delle violenze in divisa se poi, da chi comanda le forze dell'ordine, non c'è una condanna secca al gesto e a chi ha compiuto tali infamita' gettando fango sull'onore della divisa che portano, non basta dire sono solo mele marce fisiologiche.



14 maggio 2010

Ciao ragazzi.....

Sale l'indignazione popolare verso la cricca dalle ristrutturazioni facili che prova a difendersi con scuse alquanto bizzarre.

Il piu' colpito è il ministro sciaboletta, scaricato da tutti, pare in caduta libera verso un esilio dalla politica e sembrerebbe anche dalla famigerata casa con vista Colosseo ormai diventata altare del pellegrinaggio romano; alcuni giovani hanno occupato simbolicamente il civico in via Fagutale con striscioni ironici di protesta.

Questa disaffezione generale verso la politica potrebbe portare a Milano, alle prossime elezione comunali , la candidatura di Celentano che, secondo me, vincerebbe a mani basse portando un qualunquista convinto alle redini di una citta' sempre meno europea e piu' chiusa in se stessa.
Sicuramente puo' fare meglio della Moratti, fintroppo adagiata nei salotti milanesi, dando un volto popolare alla politica di palazzo Marino.

13 maggio 2010

Marea Nera



Dopo decine di giorni la falla non è ancora stata chiusa e il petrolio grezzo continua uscire in quantita' enormi dalla Deepwater Horizon.
La Bp, proprietaria della piattaforma colata a picco, dice che paghera' i danni. Quali danni mi viene da chiedere?
Il Golfo del Messico è un ambiente con fragili equilibri ove si trovano le uniche barriere coralline dell'emisfero settentrionale con una miriade di isole dove le uniche risorse sono pesca e turismo.

La Bp paghera' i danni anche ai pescatori cubani o delle Bahamas oppure dara' l'obolo solo ai pescatori piu' telegenici della Lousiana?
In Alaska ancora piangono a causa della Exxon che si difese con una squadra di avvocati e, alla fine, pago' dopo diversi anni un rimborso spese ai pescatori che copri' a malapena i debiti verso le banche dei poveri lavoratori.

Obama è passato in meno di 2 mesi dall'approvvare nuove trivellazioni in mare a, dopo il fattaccio, tassare le compagnie petrolifere per eventuali danni ambientali al prezzo di un centesimo al barile e di certo la lobby del petrolio non piangera' miseria dato che loro pensano solo alla marea color verde dollaro.




I rimedi per fermare la marea sono stati degli insuccessi e ora la Bp cerca soluzioni via web da dove giungono le soluzioni piu' disparate tra le quali assorbire il petrolio con paglia o capelli, in teoria molte meglio dell'incendiare le chiazze in mare, penso...
Tutto questo dimostra la totale mancanza di capacita' nel prevenire tali situazioni ormai in costante aumento per la grossa richiesta di petrolio e per l'aumentare della profondita' nell'estrazione del liquido, provate a immaginare quali danni ambientali possano causare le trivellazioni in posti vergini come i 2 poli perche', prima o poi, si arrivera' anche li'.