Il Presidente Napolitano: «Rispettare il Tricolore è un dovere per chi ha ruoli di governo»

15 agosto 2010

Le fonti del Giornale: Davide Russo e Luciano Care

Dunque, è stato definito dipendente o commesso ma, in realta', il signor Davide Russo è un consulente come riportato in fondo al sito del mobilificio Castellucci o consulting trade come riportato sempre in fondo al sito Divanissimi, sempre vicino al copyright del sito quindi non proprio l'ultimo arrivato.
Cliccando il suo nome sul sito IDivanissimi si apre magicamente un nuovo sito, di sua proprietà, in cui si prospetta l'apertura di una nuova attività, sempre come consulente d'arredo, di nome Mobilpro, in pratica si è messo in proprio, quindi ha mollato il lavoro non per amor di patria ma, bensì, perche' è già sistemato.

La fonte monegasca è ancora piu' strana, tal Luciano Care.
Care dice di conoscere certamente lo stabile ( fonte Il Giornale) ma non dice il perché visto che non ci abita e non ci sono uffici o altro ma solo abitazioni private.
Su internet si trova il nome e la via della sua societa':44 Boulevard d'Italie - Chateau d'Azur
MC-98300 PRINCIPAUTE DE MONACO
PDG, FOOD & BEVERAGES INTERNATIONAL
La sede della societa' dista 22 minuti ( fonte google map ) a piedi dalla casa del Tulliani ( 14 Boulevard de la Princesse Charlotte ) quindi non proprio dietro l'angolo.
Non risulta invece il domicilio di Luciano Care sulle pagine bianche monegasche.
Viene da chiedersi come faccia a dire che Fini sia un habitué del posto e, soprattutto, mi sorge il dubbio che la sua azienda "non navighi in buone acque" e, quindi, si sia "venduto" l'intervista dicendo solo ciò che voleva sentire il giornalista. Sono solo ipotesi.
Caré sorride dei sospetti sui blog: "Sono il maggiore importatore europeo di cibo kosher e ora sono in giro per la Sicilia con un rabbino. Faccio import-export negli Stati Uniti, non mi vendo certo per un'intervista". Luciano Carè intervistato da "Il Fatto Quotidiano"

Addendum

220 commenti:

1 – 200 di 220   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Caro Amico , leggo il tuo commento , io abito al 44/802 del boulevard d'Italie , il mio ufficio e' nello stesso immobile al 903 , non ho venduto nessuna intervista , non sono in difficolta' economiche , se vuoi posso mandarti lo statement of account delle mie fortune , magari ti ricrederai
Se vuoi puoi chiamarmi al 00377 6 80 867287 , sono a tua disposizione per ogni informazione possa farti evitare di buttare fango sulla mia persona

Nice ha detto...

Grazie per avermi risposto,
mi chiedo solamente come fai a conoscere lo stabile del Tulliani "14 Boulevard de la Princesse Charlotte" e come tu faccia a dire che Fini sia un habitué del posto ?
grazie per la cortesia.

storace ha detto...

avete gia' finito? diventava interessante....

Nice ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nice ha detto...

Non mi pare di aver chiesto la luna, se uno è disposto a far vedere addirittura l'estratto conto puo' anche spiegare perche' si trovava ripetutatemente nello stabile del Tulliani, magari per andar a vedere una fidanzata, un amico, un parente ,la massaggiatrice o per acquistare un appartamento.

Anonimo ha detto...

HI
HO ELINATO IL COMMENTO PER ERRORE , VOLEVO DIRTI CHE NELLO STABILE ABITA UN MIO AMICO E CI VADO SPESSO SPECIE NEL WEEK END PERCHE LA MOGLIE CUCINA BENISSIMO
SE NON MI CREDI POSSO FARTI CONFERMARE DA LUI E DALLA MOGLIE LA STORIA , TULLIANI E' IL SUO VICINO DI CASA
NON SO CHE COSA FAI PER CAMPARE MA SICURAMENTE I MIEI REDDITI SONO MOLTO SUPERIORI AI TUOI , MANDAMI UN INDIRIZZO EMAIL CHE TI FACCIO MANDARE DAL COMMERCIALISTA IL MIO STATO FINANZIARIO , SE TU O ALTRI ANNO BISOGNO DI AVERE INFORMAZIONI SULLE MIE ATTIVITA' SCRIVETEMI A CARE@FOODMONTECARLO.COM
COSI MAGARI EVITATE DI FARVI VENIRE IL MAL DI TESTA

storace ha detto...

ti ho mandato l'amicizia su fb

Nice ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
storace ha detto...

comunque gliel'ho mandata lo stesso

Anonimo ha detto...

Qualche domanda per il signor Care:

1) è originario di Genova? Ha circa 50 anni ed ha studiato in un Istituto Tecnico?

2) è un simpatizzante berlusconiano?

3) il suo cognome non ha mai avuto l'accento sulla E finale?

Capisco di essere poco simpatico con i miei quesiti, ma le sarò grato se vorrà rispondermi.

Cordialità
Claudio

Nice ha detto...

Ciao Claudio,
le tue domande sono riferite a questo link
http://ec.europa.eu/anti_fraud/press_room/other/2004/07.pdf
?
in teoria le date e i luoghi coincidono.

Nice ha detto...

qua invece un articolo di giornale dell'epoca
http://archivio.lastampa.it/LaStampaArchivio/main/History/tmpl_viewObj.jsp?objid=5276582

Giangianni ha detto...

Uhmmm... scusate, passavo di qui per caso, ma leggendo il tutto devo concludere che i testimoni tirati in ballo dal Giornale non sembrano poi gli angioletti immacolati che dovrebbero essere. Ahi ahi, Feltri! Stai già scontando una sospensione di sei mesi dall'Ordine dei Giornalisti per le balle relative al caso Boffo, ma evidentemente la voglia di scherzare col fuoco non ti è ancora passata.

Nice ha detto...

Caro Gianni,
se non è un caso di omonomia il sign. Care' è stato indagato per truffa e contrabbando di sigarette...

Anonimo ha detto...

Prima di avanzare sospetti di coinvolgimento in azioni illegali, cercate di fare qualche controllo, se riuscite.

La società in parola ha sede operativa a Genova:
Duty Free supplies & Services SrL
e un riferimento a Miami:
Dfs Duty Free Supplies & Services (USA), Inc.
e fa capo alla "Walt" con sede nel Principato di Monaco.

Se avete un collegamento con le CCIAA rintracciate i dati anagrafici dei soci.

Il loro sito internet è:
http://www.waltdfs.com/

Ciao

Anonimo ha detto...

PER NICE: sì, le mie domande si riferiscono a quel link, oltre che a quanto ho trovato su Facebook nei due account riferibili a Luciano Care (simpatizzante del leader pidiellino ligure Biasotti, guarda tu il caso), che non dovrebbe essere un omonimo visto che ha amicizie in quel di Monaco.

Quindi, da una parte abbiamo quel tale Luciano Carè di cui si parla nell'Operazione Zeus: è un genovese con residenza a Montecarlo (come si legge nel documento della Procura e nell'articolo della Stampa), esperto di triangolazioni internazionali e in rapporti di affari con la Bramanova di Bramafarina, che cedeva beni "normalmente ALIMENTARI" in regime di esenzione Iva ecc...

Da quest'altra abbiamo il Luciano Care, presumibilmente genovese e con residenza a Montecarlo che OGGI ha un'attivià di import-export nel settore alimentare.

E' lecito avere qualche sospetto su queste coincidenze?

Tutto qui, saluti da Claudio

Anonimo ha detto...

Mi compliemnto per l'autore dell'articolo. Chiaro, preciso, dati verificabili, geniale insomma.
Ma mi domando e' possibile che i giornalisti di professione (non parlo di quelli di "Libero" e de "Il Giornale", ovviamente), non abbiano potuto faer anche loro una ricerca di questa tipo?
Ancora grazie.
Continuero' a seguire il blog

Anonimo ha detto...

PER CHI HA SCRITTO DI FARE CONTROLLI SU QUELLE SOCIETA, PRIMA DI AVANZARE SOSPETTI: qual'è la "società in parola" a cui ti riferisci?

Non per altro, ma al link che hai fornito - http://www.waltdfs.com/
- fa capo la WALT DFS che opera nel settore alimentare e ha sede nel Principato di Monaco, e il Luciano Carè coinvolto in quell'inchiesta era il referente della WALT SRL con sede a Genova, come si legge in questo link http://ec.europa.eu/anti_fraud/press_room/other/2004/07.pdf

Ciao
Claudio

Nice ha detto...

Ricapitolando le cose certe sono che il Care' è stato indagato per truffa e contrabbando di sigarette internazionele intraispettivo ( reato che prevdere una certa abilita' ) usando la societa' Walt srl..... non sappiamo se è stato condannato....di certo un processo del genere costa...... ora ha un'altra ditta di import-export denominata :PDG, FOOD & BEVERAGES INTERNATIONAL
di cui si trova ben poco sul web.

Riguardo la Waltdfs non trovo il collegamento diretto con il sign. Care' se non la tipologia di societa' che è simile al lavoro attuale del sign. Care'

Grazie a tutti

Anonimo ha detto...

X Nice
Complimenti ancora per l'articolo..ma a quel numero di telefono risponde qualcuno a Montecarlo..o e' una bufala anche quella ai danni di un ignoto abbonato telefonico.. questa volta?

Nice ha detto...

Il numero telefonico è reperibile su internet
http://www.plaxo.com/profile/show/4294985784?pk=7be00a1b31885040c165064eaaf8759d81fd27fe
e coincide con quello del primo commento, io non ho chiamato perche' se il sign. Care' vuole chiarire puo' scrivere un bel commento su qst blog senza farmi spendere soldi per una chiamata internazionale quindi non ho provato.

Ragionando sulla Walt dsf sorge il dubbio che sia una societa' di copertura in quanto fare delle spedizioni con scritto in bolla cibi Kosher significa passare le dogane in scioltezza...naturalmente questa è una ipotesi.

La domanda fondamentale è :che ci faceva il sign. Care' nello stabile del Tulliani ?
domanda semplice e chiara .
Sul Giornale dice solo che lui quello stabile lo consoce bene,
Perche' ?
( forse ci abita un socio in affari che non vuole pubblicita' )
Se rispondesse a queste domande eviterebbe il rispolveramento dei suoi scheletri nell'armadio.

Anonimo ha detto...

vorrei fare una domanda a tutti questi signori: ma cosa vi interessa cosa ha detto un cristiano su un giornale? non avete famiglia, lavoro? voi difendete un politico che non conoscete, non sapete i fatti, e allora di che state parlando??? godetevi le vacanze e riposate il cervello.

Nice ha detto...

curioso, io invece mi domando cos'abbia spinto il sign. Care' a rilasciare un'intervista lacunosa sul Giornale in cui diffama la terza carica dello Stato...questione di punti di vista.
Torno verso le 18 a dopo.

Anonimo ha detto...

purtroppo non é una questione di punti di vista e neanche che si sta parlando della terza carica dello Stato, perché, allora, seguendo la sua linea di pensiero, fini é intoccabile mentre su tutti gli altri italiani si puo' dire qualsiasi cosa?!?! la sua faziosità probabilmente non le permette una visione super partes della vicenda,infatti, lei é convinto che fini non sia mai stato a montecarlo e che, quindi, si tratti di diffamazione? e allora, se lei ha la verità in tasca le faccio i miei migliori auguri.

Giangianni ha detto...

All'anonimo delle 13:31. A me pare, invece, che sia molto importante verificare l'attendibilità delle testimonianze. Se il sig. Care è quel Carè indagato per truffa e contrabbando, beh, allora forse non si tratta di un disinteressato paladino della verità. Non si tratta tanto di difendere un politico che non si conosce, quanto di non essere dei garantisti a corrente alternata. E se le chiacchiere di un Care qualsiasi non sono prove, tantomeno lo sono le chiacchiere di un Carè.

Anonimo ha detto...

è certo che la storia di Feltri fa acqua da tutte le parti.
alle 00,37 sul sito commenti del Messaggero era stata avanzata la possibilita' che questo care sia quello indagato a suo tempo.
è poi lui ?
carletto.

Anonimo ha detto...

verificare l'attendibilità delle testimonianze????? ma perché lei é un pm, un giudice ??? ma forse c'é un procedimento penale in corso??? un indagato??? io sono un garantista ed é per questo che non comprendo la faziosità di alcuni. in ogni caso, invece di perdere del tempo in questa maniera pensando di essere in un film di gialli, perché tutti insieme non chiediamo ai politici di occuparsi della res publica, della moltitudine di problemi presenti in Italia? anche perché una volta saputi i fatti per noi normali cittadini la vita non cambia e sempre dobbimao continuare a lavorare.

Giangianni ha detto...

Beh, se una persona fa una testimonianza, di solito chi di dovere fa qualche controllo. Tutti sanno che tale onere spetta alla magistratura, perciò non mi metta in bocca cose che non ho detto. Per il resto ha ragione lei: non c'è alcun procedimento penale in corso, e Fini non è colpevole di nulla.

Anonimo ha detto...

sono pienamente d'accordo con lei.
Ma, dall'altra parte , vorrei che lei fosse d'accordo con me che attaccare chi rilascia una intervista su un giornale, senza sapere se i fatti menzionati siano veri o no e riprendendo vicende personali del passato senza conoscere la persona ed gli stessi fatti, non é un comportamento da persona garantista. pertanto, non vedo vincitori ma solo vinti, noi cittadini, vinti da una diatriba personale tra personaggi di alto rango della politica italiana che noi seguiamo con passione nella speranza che le cose cambiano.

Anonimo ha detto...

quando si rilascia una intervista ad un giornale bisogna essere in grado poi di dimostrare quello che si è detto .cio' semplicemente per rispetto della verita' e dei lettori.
care dovrebbe portare altri elementi a supporto se no non è ( purtroppo ) credibile .conoscere poi particolari come ho letto prima sul messaggero di un tale paoletto o della redazione che collega questo care a certi fatti mi sembra giusto. servono a capire chi è il personaggio che fa queste affermazioni.è un soggetto credibile? questa è la prima risposta che la gente deve avere.
o la da' feltri o l' opinione pubblica se puo' sbugiardarlo o confermarlo o la magistratura . ma in questo momento è solo fini che ha convenienza a far intervenire la magistratura per chiedere giustizia sulla affermazione: ho visto fini il 2 novembre ecc.ecc.

Anonimo ha detto...

ma non é a noi che eventualmente dovranno dimostrare la veridicità delle affermazioni. mi pare di aver letto che non é solo aver visto da lontano fini ma avergli parlato, cosi' le cose cambierebbero...in ogni caso non spetta a noi giudicare. inoltre il concetto di credibilità é molto relativo infatti, secondo il suo concetto ci sarebbero tanti politici e imprenditori non credibili in Italia...se poi si parte dal fatto che non é vero cio' che ha dichiarato il signore sul giornale, a prescindere da tutto e da tutti allora ci si posiziona su un altro piano ed é, per me un punto di vista non proprio perfetto per vedere le cose.

Anonimo ha detto...

almeno per me è vero, io sono convinto che feltri ha raccontato molte bugie.forse senza saperlo.
per cui trovo giusto se qualcuno cerca conferme o smentite.
non ci trovo nulla di male anzi è un comportamento giustificatissimo quello del giornale nel contestare a fini certe cose, pero' quando l'opinione pubblica ha sensazione d' essere presa per il naso allora è giusto reagire.
per ora l' unica cosa sicura è che il cognato di fini è inquilino di un appartamento donato ad a.n. ben vengano altre notizie sull' affare che ha favorito non il partito ma un famigliare di fini.
purtroppo certe notizie completamente infondate che poi ci propina feltri ( e sappiamo a che pro) non rendono neanche credibile cio' che invece è vero.
ripeto per ora l' unica verita' è che tulliani è inquilino.

Stefano ha detto...

Non c’è nulla da stupirsi con Feltri. Vorrei darvi un ulteriore spunto… Il Giornale parla di una certa ditta monegasca chiamata “Tecab” che avrebbe fatto i lavori di ristrutturazione. Il sito ufficiale monegasco che tiene il registro delle imprese ( http://www.rci.gouv.mc ) non trova nè Tecab nè Garzelli (il titolare) tra i propri registri. è chiaro che tale ditta potrebbe essere già “scomparsa”, ma conoscendo le tecniche di Feltri potrebbe trattarsi dell’ennesimo falso testimone.

Giangianni ha detto...

Speriamo di non essere di fronte ad un nuovo millantatore stile Igor Marini, o a un falso come quello su Di Pietro, o al falso fidanzato di Noemi Letizia o al falso documento su Boffo. Purtroppo il Giornale di Paolo (o forse dovrei dire Silvio?) Berlusconi è incappato in tanti, troppi "infortuni" nel recente passato per poter prendere immediatamente per oro colato tutto quello che vi viene scritto. Per questo, prima di reputare credibili le testimonianze tirate in ballo, mi sembrerebbe almeno il caso di sospendere il giudizio.

Nice ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Qua dovrebbe esserci la quadratura del cerchio:
http://www.gouv.mc/dataweb/Jourmon.nsf/100ab120e52ceb84c12568ce002f2909/ecbaf3f07d6c6b0cc12577210047ead1!OpenDocument

Come si può vedere, Luciano Carè ho costituito una società chiamata "Walt" anche a Monaco... certo che o è una coincidenza incredibile o il personaggio in questione non brilla per acume...
ciao

Nice ha detto...

Grazie per il link ( sei un grande).
Secondo me la ditta è una copertura...cmq questa testimonianza (Luciano Care') odora di servizi deviati.

Nice ha detto...

Comodo dire " è un affare tra Fini e Berlusconi " ....non è cosi'.
Qua c'è un conflitto d'interesse mostruoso, un uso improprio dei servizi segreti dello Stato, testimoni presentati come esempio di civismo con un passato da romanzo criminale.
Oggi, poi, Libero e Il Giornale cercano di fare retromarcia come se io per scrivere questo post avessi usato chissa' quali fonti.
La realta' è che, tra il Gp di Brno e i tuffi dell'Europeo, ho "smanettato" sul web e ho trovato tutto quello che ho scritto per puro hobby ( non sono un giornalista e se notate il mio sito non ha pubblicita' e neanche il sistema di donazione Paypal).
Quindi i casi sono 2: o sono io bravo ( e non è cosi') o sono loro degli stronzi che ora fanno gli gnorri santerellini dicendo : " non ho controllato per bene le fonti".
Secondo me a Feltri gli hanno accennato il fatto e lui ha detto: "Ma che ce frega, ma che ce importa tanto paga papi".

Cordiali saluti a tutti, belli e brutti. ;)

Anonimo ha detto...

Ragazzi siete grandi.
Gio

Anonimo ha detto...

Mi complimento con Nice.. veramente un ottimo modo di approfondire le notizie..Il pazzesco e'pero' che chi lo dovrebbe fare per professione..non lo fa
PS. sono entrato qua per caso da una url in cashe che e' la seguente

https://www.blogger.com/comment.g?blogID=1611505794411519321&postID=2749033210527879324&page=1&token=1281956475471_AIe9_BEs5blC0TN5oUkoKoakEnjcYcnKHAsiaqRkknAKXub2vVdEIp3uc7PoUzZ5ZwTEXjXjZqoZwDLeY4HGQDOFVdYXfhIvIMCMfXodU1dKkwZ_EYuuCwGau4SOh9wVOOqZa065SXT5hO8Vq_YCVgCfXO7KLLRC7T_V2FDSQR7bnEI6W_OD_51ntGzc6RG--ZGS2VJaAvzKpV5FY2eOD_dAipzRU9ouAgSPztcmD603n4E2BgzfEjbXj-5kjPbkc2ARPDztklkXZR16mlADkV8bshF-RKT_BgZ4M8M9qGmXE1yJ51gCBKlgPfLCtwwEfNXdt9_jy1IATwseaqhMuIp09giREzv_1qo_C6V8KaYMBWBQU0BhLtdqEBZBkv66tM-EJ6ZXv95BwmxvXKQjzrQhCM7NP6kShxUSdJhcfsdfFpYkqJm1GhFgagbyNJVJXM1vC1xvzfpEui9B0_9OmIHRDTPONJ0FT-7EjXsW444z2Oe6kJSEHEc5gWMy3kVssUrzzxOOJAetVO_H3um38aAeUSyCvc4Oifhyh663Sh-FdG5fSkqixgtf-bhL64oXTotLnLpY8sAhmDDo7oV6obpSX0-yP643cQ&isPopup=true#form


Qual'e' l'URL del blog?

Grazie

fridolin ha detto...

Complimenti: bella ricerca puntuale
ed esauriente.
Ma Feltri mica fa il giornalista,
fa il bastonatore per conto del suo padrone.

Anonimo ha detto...

Trovato
http://redstripe2010.blogspot.com/
Grazie ancora

Anonimo ha detto...

HI NICE E SOCI
SCUSATE MA OGGI ERO MOLTO PRESO CON I MIEI AFFARI E NON HO AVUTO TEMPO PER SEGUIRE LE VOSTRE ESIBIZIONI , DOVE ERAVAMO RIMASTI ? NON VEDO NESSUNO DEI VOSTRI RECAPITI , COME POSSO REPLICARE ALLE VOSTRE DIFFAMAZIONI ? POTRESTE FARVI PRENDERE DA CARLO LUCARELLI A TENERE I CAVI DEL SUO MICROFONO O MAGARI FARE UNO SPECIALE DI BLU NOTTE , SIETE DAVVERO SIMPATICI ,
VOGLIAMO FARE UNA CONFERENCE CALL
A MIO CARICO ? COSI' POTRO RISPONDERE A TUTTE LE VOSTRE DOMANDE
L CARE

Marco ha detto...

Non volevo credere che Fini fosse coinvolto, ma, purtroppo, si è traditi da solo. Si tratta solo di verificare fra le notizie sui giornali, confrontandole.Spiego:
Dice Fini al punto 7) della sua risposta al Giornale:
7) La vendita dell'appartamento è avvenuta il 15 ottobre 2008 dinanzi al Notaio Aureglia Caruso e sulla natura giudica della società acquirente e sui successivi trasferimenti non so assolutamente nulla.

Orbene: risulta come dato certo che Alleanza nazionale ha venduto l’immobile ereditato dalla contessa Colleoni non il 15 ottobre 2008 davanti al notaio Aureglia Caruso, bensì l’11 luglio 2008 davanti al notaio Paul-Louis Aureglia. Alla data indicata da Fini è stato davvero firmato un rogito nello studio del notaio Aureglia Caruso e riguardava proprio quell’appartamento.
Si tratta infatti del passaggio di mano della casa dalla prima società off shore (la Printemps a cui AN l’aveva ceduta l’11 luglio) alla seconda società off shore, la Timara. Cioè proprio quella che da cui l’ha affittata il cognato di Fini. Ma An non c’entrava e Fini non avrebbe dovuto saperne «assolutamente nulla.

Come faceva Fini a sapere di quella seconda data, tanto da citarla erroneamente? Può darsi sia stato un caso, ma secondo me, nella confusione, si è incasinato, confondendo le pratiche del suo archivio.

Nice ha detto...

Andando a intuito penso che la prima societa' off-shore sia stata creata dalla stessa An....

Anonimo ha detto...

Ciao, sono l'anonimo di "FARE COTROLLI..."

Non avevo letto bene il documento della procura, ma invitavo chi puà farlo, a cercare i nomi degli amministratori / soci dell'azienda di Luciano Care sul versante italiano.
Serve il codice fiscale di Luciano Care per vedere dove e quando è nato.

Già ieri avevo ricostruito questo quadro:
Luciano Care, all'indirizzo noto, con Armando Marsilia e Dominique Villalonga gestisce alcune imprese, che fanno capo alla Walt monegasca. Quest'ultima, 145.000 euro di capitale sociale, come statuto sociale prevede la locazione di navi da crociera e trasporto, oltre alla vendità senza stoccaggio di alcolici e tabacchi ...
Il braccio operativo delle attività, però, è a Genova. Ci sono tracce in internet di spedizioni fatte verso Miami, quindi le società sono vere ed operative.

DFS sta per Duty free suppliers, quindi il sito della Walt che ho evidenziato "illustra" tutte le attività del sig. Care (http://www.waltdfs.com/)

Certo che le analogie con il Carè dei documenti della procura sono enormi, considerando poi che "Sig. Care" diventa "Monsieur Carè" a Monaco.
Ma il passato a volte è passato, le indagini scagionano gli indagati, la pena viene espiata ....

Per cui, lo scoop vero è trovare la data di nascita di Care della Duty Free supplies & Services SrL di Genova, qualcun altro dirà se ha pendenze in Italia.

Spero questa volta di essere stato chiaro

AO

Anonimo ha detto...

Rispondo a Marco, qui sopra.
Le visure si fanno sull'immobile, ed ottieni un elenco di tutte le iscrizioni (variazioni, registrazioni di contratti, ...) esistenti per quel determinato immobile.
Per cui Fini, come chiunque avesse richiesto una visura (in Italia si fa on-line con poco più di 10 euro) avrebbe potuto vedere tutti i "passaggi", con l'ultimo elencato per primo!
AO

Nice ha detto...

Guarda io ti posso solo dire che un'attivita' del genere, quella della vendita di cibi Kosher, non rende.
Sono tutti cibi di basso costo per una comunita' di 15 milioni di abitanti come stima ingigantita; ogni comunita' ebraica in giro per il mondo ha un rabbino che decide cosa è kosher dei cibi locali e cosa non è kosher.
I soldi, su questa tipologia di merce e di commercio, si fanno con il taglio e la macellazione delle carni kosher e non su biscotti e pizze surgelate reperibili ovunque.

Anonimo ha detto...

Nice, commentavi me?
Mi hai preso alla lettera; volevo intendere "il sito afferisce alle molteplici attività del Sig. Care".
E poi se fattura tanto o poco a chi interessa.
Le agende ufficiali del Presidente della Camera. già forse lo smentiscono.

Il punto interessante, nel caso in cui Care della Walt di Monaco e Carè della Walt di Genova coincidano, e la qualità dela lavoro di Feltri.

AO

Nice ha detto...

Ao rispondevo a te.
Secondo me le 2 attivita' sono in verita' 1 quindi identiche.
Io poi ti ho spiegato il mercato di quest'attivita' ( waltdsf) in quanto dubito che sia un'attivita' "pulita" per evidenti limiti di mercato....

Anonimo ha detto...

un messaggio per nice: secondo me tu hai gravi problemi psicologici, probabilmente insoddisfatto e represso, senza niente da fare nella vita, beato te, se hai passato tutto il giorno a scrivere cretinate e a fare james bond degli sfigati. vai a lavorare o trovati una ragazza , stai tranquillo, rilassati

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo di FARE CONTROLLI. Se, come indichi,la Walt DFS di Luciano Care (o Carè, come sembra)fa capo alla Duty Free Supplies di Genova, abbiamo un ulteriore dato: il referente di quest'ultima società si chiama, altra coincidenza, Salvatore Carè.

Ecco il link: http://www.onesource.com/free/Dfs-Duty-Free-Supplies-and-Services-SRL/Company/Contacts/102602317

Ciao
Claudio

Nice ha detto...

Il sign. Stefano Garzelli della Tecab, ditta ristrutturatrice del bilocale, pare inesistente.
Non si trovano riscontri a Monaco e neanche in tutto il dipartimento delle Alpi Marittime...

Nice ha detto...

http://www.pagesjaunes.fr/pagesblanches/RecherchePagesBlanchesExpress.do;jsessionid=1E919F7A1544F47B6A518986AA59A9A3.yas14f#aHR0cDovL3d3dy5wYWdlc2phdW5lcy5mci9wYWdlc2JsYW5jaGVzL2FmZmljaGVyRmljaGVEZXRhaWxsZWUuZG8/aWRCbG9jQW5ub25jZXVyPTA5NTAwMTQxODYwMDAwMDAwMEMwMDAyJmlkQmxvY0Fubm9uY2V1cklucz0wJmFjdGlvbkFubm9uY2V1cj12dWVBZXJpZW5uZQ==

altro non ho trovato su Stefano Garzelli.
Su google street view dove abita c'è un meccanico.

Anonimo ha detto...

Di Garzelli ha parlato al Giornale l'Ambasciatore italiano a Montecarlo: "(...)Ho letto sul Giornale che è stata effettuata dalla Tecab di Stefano Garzelli. Io conosco bene il padre che lavora qui nel Principato nello stesso settore"

Direi che questo mette la parola fine a ogni illazione.

Nice ha detto...

Per Stefano,
la Tecab forse è registrata in Francia e non a Monaco...

Anonimo ha detto...

Non mi chiamo Stefano.
Detto questo, la TECAB può essere registrata in Francia, in Italia, oppure a Montecarlo, è irrilevante.
Quello che conta è che sia un imprenditore del settore conosciuto a Montecarlo da un soggetto al di sopra di ogni sospetto.

Nice ha detto...

Infatti non era per te il messaggio,
Non è irrilevante visto che le altre 2 fonti si son squagliate come dei ghiaccioli al sole.

Anonimo ha detto...

E su quali basi affermi che si sono squagliate?

Il coinvolgimento di Care' nell'inchiesta che hai citato (e nella quale, cito Il Fatto di oggi, è stato prosciolto dalle accuse), rende la sua testimonianza falsa?
Rende falso il fatto che abita a Montecarlo?
Rende falsa la sua amicizia con un coinquilino di Tulliani?

Le fonti si "squagliano" smentendo il merito di quello che dicono, non valutando il loro passato.
Diversamente andrbbero aboliti i collaboratori di giustizia.

Nice ha detto...

se mi passi il link dell'articolo mi aggiorno anche io.....

Anonimo ha detto...

http://www.ilgiornale.it/interni/casa_montecarlo_lambasciatore_italiano_rivela_il_cognato_fini_mi_uso_pure_lalbergo/17-08-2010/articolo-id=467372-page=0-comments=1

Nice ha detto...

non quello... :)
quello dove c'è scritto che il Carè è stato prosciolto ( io cmq non ho mai scritto che è stato condannato, solo indagato) dalle accuse e che è amico di un coinquilino del Tulliani.

P.s. Ben vengano i chiarimenti :)

Anonimo ha detto...

caro nice complimenti hai risolto il caso....si....finalmente hai capito che devi andare a lavorare...che é meglio...

Giulio ha detto...

Nice, complimenti per il lavoro fatto. Non comprendo (anzi comprendo benissimo) i commenti di chi, anonimamente ridicolizza il post. annunci mafiosi, degni del loro mandante

Nice ha detto...

il link dell'Architetto Blanchi
http://en.structurae.de/firms/data/index.cfm?id=f009586

Anonimo ha detto...

A Pagina 7 del Fatto Quotidiano di oggi si parla di questo blog e di quanto è emerso dalle nostre ricerche. Carè viene interpellato e, per quanto riguarda quell'inchiesta, dice di essere stato prosciolto per i reati più gravi e di aver patteggiato solo per due "piccole accuse fiscali". Quindi è stato condannato per reati fiscali ed ha tolto l'accento al proprio cognome: è evidente che qui non è stato diffamato, visto che si tratta di FATTI REALI.

Il signor Carè non può pretendere che nessuno si ponga due domande su chi è e da dove arriva, dopo essersi messo in grande evidenza con quella testimonianza al Giornale.

Dopo di che, è chiaro che quei fatti non escludono la veridicità di quanto ha dichiarato ma, considerando il suo continuo sbandierare grandi fortune e successi personali, i suoi trascorsi non eccezionali dal lato giudiziario e la sua odierna retromarcia sulle date dell'incontro con Fini, credo di avere tutto il diritto di non ritenerlo molto affidabile.

Saluti, Claudio

Nice ha detto...

Patteggiando ti decurtano la pena di 2/3.

Comunque a me pare tutto logico, una volta che rilasci un'intervista in cui parli della terza carica dello Stato e lo stesso giornale apre una sottoscrizione per chiederne le dimissioni è giusto che si spulci il passato della "fonte" in questione.

Grazie Claudio per l'aiuto in queste ricerche.

Anonimo ha detto...

essendo in democrazia, lei ha tutti i diritti che vuole, ma le vorrei ricordare e ricordare a tutti, compreso don chisciotte giulio, che se si vuole arrivare ad una specie di verità come volete fare voi bisogno guardare il fatto da tutti i punti di vista, allora, perché non controllate la società proprietaria dell'immobile a chi appartiene??? rintracciate il costruttore e chiedete a fini se é mai stato li'??? se volete sentire solo la vostra verità allora divertitevi tra di voi...

Anonimo ha detto...

caro nice non é giusto spulciare il passato ma sapere se quello che ha detto é effettivamente vero questo é giusto non farsi gli affari privati degli altri. se ho un dubbio sulla verità di una dichiarazione controllo se é vera la dichiarazione non chi l'ha detta, é la partenza che mi sembra alquanto sbagliata

Nice ha detto...

Se sei curioso chiama te....i numeri li trovi nei link che ho postato sia del ristrutturatore che dell'architetto, in teoria essendo loro dei professionisti dovrebbero rispettare la privacy dei loro clienti.

Nice ha detto...

Io mi son solo chiesto perche' il sign. Carè conosce cosi' bene lo stabile del Tulliani ....tutto il resto è venuto dopo.

Non è colpa mia se uno ha un passato poco limpido, ognuno si deve prendere le proprie responsabilita'.

Anonimo ha detto...

PER ANONIMO DELLE 15,17.
Grazie per avermi democraticamente concesso il diritto di fare ricerche e di dubitare.

Quanto al resto, controllerei anche subito la società proprietaria dell'immobile, peccato che la cosa richieda una rogatoria internazionale. Comunque ha provveduto la procura di Roma a richiederla, visto che ha aperto un fascicolo su quella transazione.

Per quanto riguarda il costruttore, se avesse visto Fini da quelle parti l'avremmo saputo dai titoloni di Libero e del Giornale, non crede?

In conclusione: io non ho una mia verità a cui sono affezionato, ci mancherebbe altro, e se mai emergessero elementi schiaccianti sulla presenza di Fini a Montecarlo li accetterei in un nanosecondo. Ma non amo essere preso per i fondelli da pennivendoli vari specialisti in killeraggi giornalistici, quindi - se permette - quando posso cerco di vedere cosa c'è sotto il piatto.

Ossequi, Claudio

Ps x Nice: grazie a te per questo spazio... ;-)

Anonimo ha detto...

veramente a me non importa della casa, delle dichiarazioni e di tutta questa ridicola vicenda anche perché non c'é niente di veramente rilevante, solo che i giornali devono scrivere qualcosa a ferragosto e voi avete perso giorni in chiacchiere e i politici sono in vacanza e continueranno la loro bella vita...

Nice ha detto...

:))))))))se non t'importa allora puoi commentare altri miei post che non parlano di Montecarlo... :)))))))

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo delle 15,35 e per tutti coloro che non vorrebbero che esistesse questo post.
1) Nice ha fatto un ottimo lavoro. Ha sacrificato ore della sua giornata
per verificare delle notizie
2) Chi e' contrario a questo approfondimento, puo' semplicemente non leggere ed andare al mare.. come fanno appunto i politici ed anche i giornalisti, come vediamo dalla qualita' degli articoli sfornati
3) Nice, io ed altri, semplicemente pensiamo che questo sia un killeraggio politico. Ma comunque sempre pronti a ricrederci, quando verranno esibite delle prove concrete.
Buona giornata

Anonimo ha detto...

sono d'accordo con te nel voler approfondire l'argomento ma questo che avete fatto é un killeraggio mediatico perché avete indagato sulla vita privata di un cristiano senza sapere né verificare le dichiarazioni. avete parlato per giorni di chi é , la sua società etc... manca solo sapere quante volte va in bagno e allora che lavoro é questo ??? questo non é approdire una notizia !!! se per voi questo é un buon lavoro allora é il concetto di lavoro che non é uguale agli altri.

Nice ha detto...

Killeraggio mediatico con un blog...... WOW :)
guarda che io ho solo riportato dei link e fatto delle ipotesi e se il sign. Carè vuole puo' intervenire sul blog per smentire o replicare.

Anonimo ha detto...

Agli anonimi che non vorrebbero che la gente si ponesse dei dubbi sulla psudoinchiesta de "Il Giornale"
Conoscete qualche altro modo per approfondire la notizia se non quello di verificarne le fonti?
E quello che ha fatto egregiamente Nice, facendo una ricerca attenta sulla rete. E' quello che piu' modestamente hanno fatto coloro, che come me, non bevono tutto quello che si propina a loro e sono abituati ad approfondire

Anonimo ha detto...

dubito che sia un'attivita' "pulita" per evidenti limiti di mercato.... questo lo hai scritto tu... il 17 agosto 2010 01:23
non mi sembra una semplice ipotesi... vorrei sapere cosa ne penserebbe un giudice della tua dichiarazione...forse é solo un ipotesi...
comunque credo che se sia stata data troppa importanza a tutta la vicenda e infatti i giornali incominciano di nuovo a parlare della politica e del fututo dell'italia

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda l'approfondimento fatto su Luciano Care e' ovvio che andava fatto perche' si tratta di un testimone che si e' presentato "spontaneamente" a "Il Giornale". Non essendo legato direttamente alla vicenda dell'appartamento, ha contattato il quotidiano per essere intervistato. I giornalisti non potevano sapere della sua esistenza, visto che il suo ruolo era quello di testimoniare la presenza di Fini durante le festivita'di novembre a Montecarlo

Anonimo ha detto...

I giornali di Berlusconi ne parlano sempre meno perche' hanno capito di aver preso un granchio.. oppure di aver confezionato una bufala ma di colore blu.
Hanno ottenuto di aver perso dei lettori dell'edizione cartacea (io ero un ex-sostenitore del premier e leggevo il quotidiano regolarmente). Lo continuo a leggere gratis on-line
per vedere in che melma e' scesa la stampa asservita al potere

Nice ha detto...

"dubito che sia un'attivita' "pulita" per evidenti limiti di mercato"
io ho iniziato la frase con "dubito" quindi non ho la certezza, inoltre, caschi male perche' di cibi kosher ho una certa esperienza.
Cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

ma comunque non é un'ipotesi...
comunque io casco sempre in piedi perché sicuramente ho molta più esperienza di cibi kosher e allora se hai esperienza saprai che la soc. del dichiarante ha avuto vari riconoscimenti dai rabbinati italiani e dalla comunità ebraica di parigi per aver esportato e promosso i prodotti di grandi produttori internazionali o forse ti é sfuggito di scriverlo???

Anonimo ha detto...

Dunque, tiriamo le somme: la persona che qui è stata fatta passare come un imputato per frode e contrabbando, in realtà è stato assolto da quelle accuse, ed ha patteggiato un paio di reati fiscali. Un italiano residente a Montecarlo che ha rapporti disinvolti con il fisco. Un vero scoop. Come ho detto nell'altro post, hai fatto una verifica sulle fonti davvero rigorosa, tanto da non esserti accorto (mi hai chiesto il link)che i motivi per cui Care' frequenta l'immobile sono spiegati all'inizio dell'articolo del Giornale dell'altro giorno.
Sono ribaditi oggi su Il Fatto (cartaceo): ci abita un suo amico

Nice ha detto...

posta il link che leggo..non sono onnisciente.
Cmq sono prodotti da grande distribuzione che in teoria sono reperibili un po' ovunque.
Poi se gli affari van bene buon per lui. :)

Anonimo ha detto...

basta che vai sul suo sito come ho fatto io e vedrai i prodotti che commercializza e in alto troverai l'approvazione del gran rabbinato di parigi che come tu ben sai rappresenta un alto riconoscimento e non viene dato al primo arrivato... ecomunque per farlo sapere ai tuoi amici il mercato kosher vale 4 miliardi di euro...non é poi cosi' male questo mercato...leggi leggi che ti fa bene e forse forse penserai che tutto quello che hai scritto...
basta un po' di volontà...

Anonimo ha detto...

Posso fare una domanda al Sig. Care che immagino sia l'anonimo delle 16,48? Non potrebbe essere diversamente perche' conosce particolari della sua vita (patteggiamento, caratteristiche dell'attivita' etc)che solo il Care stesso potrebbe conoscere.
Perche' si e' rivolto a "Il Giornale" per raccontare del suo incontro con Fini?
Conferma, come ha fatto con il giornale di Feltro che ha incontrato Fini durante le festivita' di novembre?

Nice ha detto...

non mi pare di aver scritto cose senza verita':
se uno è stato indagato e poi prosciolto buon per lui pero' cio' non toglie che è stato indagato ( mai scritto condannato ).
Il timbro dei cibi Kosher non mi pare una prova sulla bonta' della societa', serve solo a provare che i cibi in vendita seguono le regole della kasherut.
Ultima cosa se uno dice di aver visto Fini, terza carica dello Stato, solo perche' in quello stabile ci abita un "amico" io vorrei sapere almeno il nome dell'inquilino....chiedo troppo?
cmq. il sign. Carè dice di aver visto Fini con la Tulliani durante il ponte dei morti mentre Fini dice che è impossibile perche' in quel periodo era nato il bambino....
a chi devo credere ? a Fini o a Carè ?
è lecito dubitare ? :)
Ringrazio per la gentile attenzione.

Anonimo ha detto...

come pensavo non sei molto attento ed esperto come insinui...quello non é un semplice timbro come lo chiami tu ma rappresenta un controllo effettuato che la più alta autorità ebraica di parigi rilascia alle società
forse é chiedere troppo perché probabilmente l'inquilino non vuol comparire...é più che lecito dubitare ma di entrambe le dichiarazioni allora non solo da una parte

Nice ha detto...

no scusa non puoi mettere sullo stesso piano la tua dichiarazione con quella della terza carica dello Stato .....non ti pare troppo ?

cmq se vuoi posso pubblicare una tua lettera con le tue spiegazioni dettagliate....

Anonimo ha detto...

Care' non ha ancora chiarito per quale motivo si e' rivolto a "Il Giornale"

Nice ha detto...

Ps.
rifaccio notare che il sito è senza scopo di lucro essendo senza pubblicita' o paypal.

Anonimo ha detto...

a parte il fatto che non sono care anche perché ho visto sopra che si firma sempre...
ma tu non sei garantista? non siamo tutti uguali davanti alla legge? perché mai la dichiarazione di un politico dovrebbe avere più valore di un cittadino qualsiasi ? ma come si ragiona? anzi di solito le dichiarazioni dei politici spesso non hanno molta considerazione ... e poi ricordati che la terza carica dello stato é pur sempre un cittadino italiano come me e te allora seguendo il tuo ragionamento quando no sarà più la terza carica dello stato le sue dichiarazioni avranno una valenza minore...

Anonimo ha detto...

Salve, sono l'anonimo delle 16.48, ma non sono Care'
Per conoscere certi particolari della sua vita basta leggere i giornali, cosa che evidentemente il titolare di questo blog non fa.

@ NICE:

Tu dici: "non mi pare di aver scritto cose senza verita':
se uno è stato indagato e poi prosciolto buon per lui pero' cio' non toglie che è stato indagato ( mai scritto condannato )."

Peccato che tu abbia scritto
"La societa' italiana Walt s.r.l., con cui è imputato per frode e contrabbando, è riconducibile al sign. Luciano Carè"

"è imputato" a casa mia è al presente, non al passato.
Il tutto senza la benchè minima verifica.

Certo che puoi dubitare di uno che dice di aver incontrato Fini nel palazzo dove vive un amico, ci mancherebbe. Il punto è che tu non avevi nemmeno capito il contesto dell'ipotetico incontro, chiedevi chiarimenti su un qualcosa già chiaro.
Così come non hai capito che la smentita che parla di allattamento (cosa che non impedisce di certo di spostarsi due giorni), non viene da Fini o dall'unica persona titolata a parlare a suo none, il portavoce. E' una versione data da Farefuturo.

Anonimo ha detto...

credo che qualcuno debba delle scuse...

Anonimo ha detto...

Penso sia gia' noto..
comunque posto il link sull'intervista di Davide Russo ("la gola profonda del Giornale)
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/08/15/%E2%80%9Cio-ho-mollato-tuttoper-una-cucina%E2%80%9D/50588/

Anonimo ha detto...

Beh io se fossi Fini non mi accontenterei delle scuse da Feltri.
Vorrei un risarcimento almeno pari a quanto lo paga Berlusconi

Anonimo ha detto...

non pensavo minimamente a fini...e poi fini guadagna fin troppo bene ed é grazie al berlusca se fini é li'...

Nice ha detto...

io ho provato a cercare il seguito del processo ma non ho trovato niente nel sul proscioglimento nel sul patteggiamento quindi ancora adesso mi dovrei fidare a occhi chiusi... ripeto è un blog aperto e il sign Care' puo' scrivere una bella lettera con la sua versione dei fatti.
Farefuturo è la fondaione fondata dallo stesso Fini e inoltre gli spostamenti della terza carica dello Stato sono tutti messi per iscritto, si ritorna sempre allo stesso punto... a chi devo credere ? a Fini o al sign. Carè?
le mie scuse non cambiano di una virgola la realta'. :) :)

Anonimo ha detto...

questo é vero con an non andava lontano...

Anonimo ha detto...

e allora che diventino pubblici questi spostamenti cosi' é più facile per tutti sapere la verità

Anonimo ha detto...

ecco un'altra intervista di Davide Russo
http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/251971/
dove NON spiega perche' si e' licenziato il giorno prima dell'intervista..

Anonimo ha detto...

Per Anonimo dell 18:08
Non intendevi Fini?. ma allora e' un messaggio mafioso il tuo o sbaglio

Nice ha detto...

i 2 messagi scritti in maiuscolo con firma Carè son falsi,

il primo messaggio (15 agosto 2010 18:51) è il suo, altri non ne ho idea siete quasi tutti anonimi :)

in teoria cmq funziona cosi' la parola di un'alta carica dello Stato, se non smentita dettagliatamente,vale di piu' di quella di un comune cittadino altrimenti ognuno di noi puo' dire cioè che vuole per diffamare Napolitano o Schifani......
Nel caso Fini menta sul ponte dei morti si puo' gia dimettere senza aspettare le rogatorie....

Anonimo ha detto...

@ Nice:

In effeti la reltà non cambia: quando non si hanno certezze non si usa il presente per definire qualcuno imputato.
Non si tratta di fidarsi ad occhi chiusi, ma - come già detto - di leggere i giornali.
L'articolo di oggi sul Fatto è di Marco Lillo, che ricostruendo alcuni rapporti di Care' conferma il proscioglimento.
Farefuturo puo' essere stata fondata da chicchessia,ma non è Fini e le sue smentite non hanno nessun titolo di ufficialita'.
Gli spostamenti di Fini sono tutti messi per iscritto? Ne sei proprio sicuro? Quindi anche la visita al mobilificio con la smsrt e senza scorta e' messa per iscritto? Lo sono anche le uscite serali con la Tulliani, senza scorta, paparazzate e vendute ai giornali di gossip?

La verità è un sola: non esiste una versione definitiva sull'episodio raccontato da Care'.

E' la tua "controinchiesta" e' un caso di scuola di come non si deve procedere.

Anonimo ha detto...

in teoria...funziona cosi'...vale di più ...ma che stai farfugliando...ahahah questo é la legge di brancaleone....secondo me sei un po' stanco...

Anonimo ha detto...

sono pienamente d'accordo

Anonimo ha detto...

"E' la tua "controinchiesta" e' un caso di scuola di come non si deve procedere"

Hai ragione e' quello che ha detto Feltri ai suoi giornalisti

Nice ha detto...

Non ho ancora letto l'articolo del Fatto Quotidiano e ripeto non ho scritto falsita'..... se voi credete al sign. Carè e non a Fini buon per voi che giudicate Fini un ballista, io per esempio non ho mai scritto che il sign. Carè è un ballista.
Riguardo al metodo non sono un giornalista.
Cordiali saluti a tutti, belli e brutti :)

Anonimo ha detto...

Caro Nice,
questa volta ti precedo io
Non c'e' in rete l'articolo su "il Fatto Quotidiano" inerente l'intervista a Care'.
Possono accedere all'articolo solo gli abbonati
Peccato.

Grazie per il lavoro d'analisi svolto sin qua
PS..
il tuo sito e' citato questo mese ben 774 volte su Google .
Una bella soddisfazione
Ciao

heliandros ha detto...

Dunque... se io domani andassi alla redazione del Fatto raccontando di aver visto berlusconi con provenzano anni fa a Marsiglia, e la testimonianza venisse pubblicata insieme alle mie generalità, state tranquilli che sarei passato ai raggi X da mezza Italia.

Questo è accaduto con il signor Care ex Carè e ognuno potrà valutare gli elementi raccolti (condanna per reati fiscali, cambio di accento nel cognome, ecc...) e farsi una personale opinione sulla sua affidabilità.

Rimane il fatto che la sua testimonianza POTREBBE essere vera, ma nessuno - se non sbaglio - ha escluso che lo sia. Si attendono riscontri, ovviamente... :-)

Saluti

Ps x Nice: sono l'anonimo che sino ad ora si è firmato Claudio. Ho appena creato un account Google e adesso sono qui con il mio nick abituale

Anonimo ha detto...

ma nessuno ha detto che fini era con provenzano o altre stupidaggini del genere é solo una persona che non solo ha visto ma ha anche parlato con fini e non anni fa ma solo qualche mese fa... che é ben diverso da dalle tue .... insinuazioni

Nice ha detto...

Non ci resta che aspettare la conferenza con tanto di registrazioni su strada ( alla faccia della privacy ).... :)

heliandros ha detto...

Per l'anonimo delle 22,17: non capisco dove tu abbia visto mie insinuazioni. Poi magari me lo spieghi...

Se per te è normale che la terza carica dello Stato, che non si muove senza che esista traccia dei suoi spostamenti, si sia messo bello bello col suo giubbottino davanti all'appartamento di Montecarlo a parlare con i passanti, non so cosa dirti.

Noto anche che non conosci i paradossi, visto che li definisci "stupidaggini".

Hai una smania irrefrenabile di credere a Carè, che a quanto pare è stato mollato anche dai vari Feltri e Belpietro? E chi sono io per impedirtelo? :-)))

Anonimo ha detto...

fermo restando che non sei nessuno per impedire qualcosa a qualcuno, io credo che bisognerebbe cercare la verità e non come fai tu che credi che la parola di fini sia legge...se quello era un paradosso ...e se come dici tu esiste traccia di tutti gli spostamenti di fini perché non li rende pubblici??? sarebbe semplice no???

Nice ha detto...

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-18003.htm

Ringrazio Dagospia e Il Fatto Quotidiano. :)

Ps in toeria c'è un errore nei commenti attribuiti al sign. Caré.

Anonimo ha detto...

Qual'e' l'errore che hai rilevato nei commenti attribuiti a Nice?

Anonimo ha detto...

Mi scuso.. correggo un refuso del mio post precedente delle 00:56
Qual'e' l'errore che hai rilevato nei commenti attribuiti a CARE'?

Anonimo ha detto...

questa mattina non vi vedo in forma...
ma come un altro testimone?!?! un ingegnere?!? e non vi attivate per fare controlli, indagini ??? state perdendo colpi... sarà il caldo ma questa é una bella doccia fredda...tutti sognano di aver visto fini anche scortato...e allora adesso mi vado a giocare i numeri...

Anonimo ha detto...

@ Nice

Con che coraggio scrivi che non hai detto che Care' è un ballista, visto che ,dopo aver messo in discussione, sulla base di presupposti FALSI, hai ipotizzato che si sia venduto l'intevista e hai sproloquiato sull'uso improprio dei servizi?

Non sei un giornalista?
Pensi che questo renda lecito scaravenatre merda addosso alle persone senza verifiche?

Anonimo ha detto...

Chi scaraventa merda contro qualcuno non e' Nice ma i giornali di berlusconi contro Fini.
E loro si, lo hanno fatto senza verifiche
Care' si e' smentito gia'. Nell'intervista su "Il giornale" affermava di aver visto fine durante le festivita' di novembre. Poi, in base alle osservazioni che sono state fatte sulla nascita dell'ultimogenita di fini, nata appunto proprio in quei giorni, ha cambiato versione.

Anonimo ha detto...

@ anonimo delle 10:28

Ma tu ti fidi di quello che scrivono i giornali?
Non sei abituato ad incrociare le notizie, a pensare con la tua testa o bevi tutto quello che il padrone di turno ti passa?

Anonimo ha detto...

Divertente.

Essere, forse, imprecisi sulla data di un incontro per strada vecchio di quasi un anno è più grave di sostenere che una persona è imputata per dei reati gravi?
E' più grave dell'uso di questa falsità per mettere in dubbio le parole di una persona?

Le controinchieste di quello che gli anglosassoni chiamano "Citizen journalism" vanno benissimo, personalmente ne ho fatte diverse, con dei risultati decisamente migliori.
Dicevo, vanno benissimo, ma serve metodo.
Ad esempio, Nice è andato sul sito della camera a vedere se nelle date indicate da Care' Fini ha fatto interventi pubblici?
C'è il testo di tutti i discorsi con la data e il luogo.

Anonimo ha detto...

Certo che incrocio le notizie, ma va fatto con metodo, specie se si ha la pretesa di farci degli "articoli" su un blog.

Anonimo ha detto...

e come la mettiamo con il nuovo testimone ? saranno tutti visionari a montecarlo? allora non é un principato ma una casa di cura...ipotizzo che non sono i testimoni che dovrebbero andare in una casa di cura...il resto é noia...

Nice ha detto...

a parte che l'articolo di tal Guido Mattioni è scritto da cani eppoi se dice la verita' è facilemnte riscontrabile in quanto dice di aver visto Fini con Tulliani sotto natale e con la scorta, almeno non ha tirato in ballo le immagini satellitari... :)

Anonimo ha detto...

Se c'e' qualcuno che conosce il francese sarei curioso di sapere se nell'atto costitutivo della societa' di Mereto
http://www.gouv.mc/dataweb/JourMon.nsf/9bf97b0da6308cfdc12568c40037f873/cb55297c6a47a6d6c1256abd004a6f24!OpenDocument

M.Giorgio Mereto
corrisponda proprio al testimone

Anonimo ha detto...

sto leggendo questo blog e mi domando: ma secondo voiun segretario di partito veramente non sa che il suo partito ha venduto un immobili e neanche a chi???vuol dire che un tesoriere di partito é più potente del segretario ed il segretario non sa da dove arrivano i soldi??? é come se un presidente di una società non sa da dove arrivano i soldi e non parla col direttore finanziario...é come dire che l'asino vola... e se veramente non sapeva é ancora prggio perché vuol dire che non sa che succede a casa sua e quindi non puo' gestire un partito o soldi pubblici.

Anonimo ha detto...

e adesso tu ti poni anche nella condizione di valutare se un articolo é scritto bene o male da un giornalista??? stiamo a cavallo...

Anonimo ha detto...

ahahah eccolo là un altro james bond dei poveri e se non corrisponde??? e se invece si ??? ahahah

Anonimo ha detto...

@Anonimo dell 11.16
Ma stai scherzando? Non hai mai valutato la qualita' di un articolo di un quotidiano, dopo averlo letto?
Non hai mai detto: questo e' scritto bene, o male o malissimo?
Se non lo hai mai fatto, e' inutile che discutiamo.

giulio ha detto...

PER L'ANONIMO DELLE 11.15
IN QUESTO POST VALUTIAMO L'ATTENDIBILITA' DEGLI ARTICOLI DI QUESTI GIORNI SULLA CASA DI MONTECARLO.
FINI HA AMMESSO DI SAPERE CHI ERA L'AFFITTUARIO
IL GIORNALE DOVREBBE DIMOSTRARE CHE SAPEVA AL MOMENTO DEL ROGITO CHE IL PROPRIETARIO DELLE SOCIETA' ERA TULLIANI.
FINO AD OGGI NON L'HA FATTO

Nice ha detto...

"villona giallognola in stile anni Venti." ???

"in seguito all’arrivo a Montecarlo di orde di ricconi russi con adolescenti dalla coscia chilometrica al seguito (si riconoscono in base alla regola del 20: i ricconi sono vent’anni più vecchi, le gnocche venti centimetri più alte)."

http://www.ilgiornale.it/interni/montecarlo_altro_testimone_fini_qui_natale/18-08-2010/articolo-id=467553-page=0-comments=1

Anonimo ha detto...

caro giulio, fin, quando é uscita la notizia della casa, si é dichiarato stupito tanto é vero che ha voluto spiegazioni dal cognato stesso...e solo dopo ha ammesso di conoscere l'affituario, ci mancherebbe... é il cognato!!!
inoltre credo che il giornale attraverso i testimoni ha già dimostrato che fini era a conoscenza della transazione...
ed infine, é fini che facilmente potrebbe dimostrare che non é mai stato a montecarlo e non sapeva nulla.

Anonimo ha detto...

per NICE.
Penso il giornalista (?) intenda
"giallognola" come "anonima".
Perche' non ti sembra stile anni 20?.
Complimenti per il blog!

Nice ha detto...

cioè in pratica chiedete a Fini ( terza carica della Stato ) di aprire le porte di casa , le agende personali e perche' no anche un bel estratto conto per vedere come sta in banca.....solo perche' un cittadino dice di averlo visto in strada
quanti politici in passato han fatto cio' ?

Anonimo ha detto...

x Nice perché riprendi il pezzo delle ragazze russe?
allora ti piacerebbe essere a montecarlo con le russe???

giulio ha detto...

Per Anonimo delle 11.34
Hai ragione.
Che Fini abbia saputo chi era l'affittuario, lo ha scritto Fini stesso.
Che sia andato o non andato a Montecarlo, penso sia irrilevante.
Ps.. penso di essere uno dei pochi in Italia a non esserci andato
Riporto quella che a mio parere e' l'unica dichiarazione di Finisulla vicenda

OTTO CHIARIMENTI - Il presidente della Camera Gianfranco Fini, con una lunga nota fa il punto sulla casa di An a Montecarlo. 1) L’appartamento di Montecarlo (peraltro di modeste dimensioni) fu valutato, quando venne in possesso di A.N., circa quattrocentocinquanta milioni di lire e per tale valore fu regolarmente iscritto a bilancio. La stima fu fatta dalla societa» che amministra il condominio ed è stata spontaneamente esibita agli inquirenti insieme con gli altri documenti richiesti. 2) Chi ebbe modo di visitare l’appartamento, l’On. Lamorte e la Sig.ra Marino, mia segretaria particolare, riferirono che esso era in condizioni fatiscenti, inabitabile senza cospicue spese di ristrutturazione. 3) Non corrisponde al vero che siano state avanzate a me o, per quel che mi risulta, all’amministratore Sen Pontone o ad altri proposte formali di acquisto. 4) Nel 2008 il Sig. Giancarlo Tulliani mi disse che, in base alle sue relazioni e conoscenze del settore immobiliare a Montecarlo, una società era interessata ad acquistare l’appartamento, notoriamente abbandonato da anni. 5) Verificato dagli Uffici di A.N. che l’offerta di acquisto era superiore al valore stimato (trecentomila Euro a fronte di quattrocentocinquanta milioni di lire) e in ragione del fatto che il bene rappresentava unicamente un onere per A.N. (spese di condominio ed altro), autorizzai il Sen. Pontone alla vendita come accaduto altre volte in casi analoghi. 6) Solo per restare nell’ambito dell’eredità Colleoni, alcuni terreni a Monterotondo, un appartamento ad Ostia ed uno in Viale Somalia a Roma furono venduti in tempi diversi con le medesime modalita». In nessuna occasione, a partire dalle assemblee nazionali convocate secondo statuto per l’approvazione dei bilanci, alcun dirigente di A.N. contestò o sollevò perplessita« sulle avvenute vendite essendo evidente che la »giusta battaglia« cui faceva riferimento il testamento consisteva nel rafforzamento del partito anche attraverso nuovi introiti finanziari e non certo attraverso l’utilizzo di terreni o appartamenti (specie se all’estero) non necessari all’attività politica. 7) La vendita dell’appartamento è avvenuta il 15 ottobre 2008 dinanzi al Notaio Aureglia Caruso e sulla natura giudica della societa» acquirente e sui successivi trasferimenti non so assolutamente nulla. 8) Qualche tempo dopo la vendita ho appreso da Elisabetta Tulliani che il fratello Giancarlo aveva in locazione l’appartamento. La mia sorpresa ed il mio disappunto
quindi

Anonimo ha detto...

ancora con sta storia della terza carica dello stato...ma non é Gesù...
le agende personali??? ma come tutti voi dite che essendo la terza carica dello stato i suoi spostamenti sono tutti indicati, comunicati e scritti??? la sua casa non mi interessa la mia é sicuramente più bella
si ma non prendeva un caffé nella piazza del casino' ma era davanti ad una abitazione particolare in tempi non sospetti

Nice ha detto...

sono frasi di alto giornalismo d'inchiesta quelle... :)
a me fan ridere :)

cmq il testimone ha detto di aver visto Fini con la Tulliani sotto natale e con la scorta, dovrebbe essere facile smentire o confermare questa versione dei fatti, aspettiamo.....
sperando che non invochino come ulteriore prova la moviola o le immagini satellitari :)

giulio ha detto...

Per Anonimo delle 11.34
Non ho trovato da nessuna parte, scusa, che Fini sapesse che il cognato era coinvolto nella compravendita.

Nice ha detto...

il punto 7) riguardo la vendita della casa a me pare chiaro che la prima societa' off-shore sia stata creata dalla stessa An......

Anonimo ha detto...

leggi leggi bene al quarto punto dei suoi chiarimenti fini scrive che praticamente il cognato ha fatto da mediatore...
allora il cognato devono farlo tesoriere di an...gli ha fatto vendere la casa e fatto risparmiare soldi di manutenzione e condominio dell'appartamento ... complimenti

Anonimo ha detto...

Copio&incollo alcuni commenti comparsi oggi su "il Giornale" e su "Libero".
Non era mai accaduto sino ad oggi un fuoco di fila simile da parte dei lettori, precedentemente schierati con Silvio - tra questi anch'io .-) -
Molti venivano censurati..
Per esempio, i miei venivano pubblicati solo se mi schieravo contro Fini, NON quando ero a suo favore

Anonimo ha detto...

Da "Il Giornale" versione on-line di oggi
#6 cincirillino (20) - lettore
il 18.08.10 alle ore 10:23 scrive:
per carità, se ha rubato è giusto che Fini paghi. Ma mi domando : come mai il Giornale attacca solo fini e del caso Verdini non se ne parla in prima pagina? anzi oggi non ne sento proprio parlare...eppure escono intercettazioni su sui favoritismi agli amici tramite il ccf...ehhh giornalismo italiano "indipendente"..eh?
Segnala un'infrazione
#5 Goldglimmer (55) - lettore
il 18.08.10 alle ore 10:22 scrive:
Adesso basta...state veramente esagerando, che giornalismo è questo? E i calzini di Fini di che colore erano quel giorno? Ormai sappiamo tutti che cè una casa a Montecarlo..ma chi se ne frega se Fini c'è stato a Natale a Pasqua oppure a Ferragosto? Ed a voi del Giornale che vantaggio vi porta questo giornalismo dilettantesco? Lo sò che non la pubblicate questa, ma credo sia arrivata l'ora di fare autocritica a nche per voi.
Segnala un'infrazione
#4 ilgiustiziere (53) - lettore
il 18.08.10 alle ore 10:15 scrive:
Se è vero che esiste una magistratura ad orologeria, è pur vero che esiste un GIORNALISMO ad orologeria. Tutto il mondo è paese.

Anonimo ha detto...

puo' anche essere, ipotesi, che fini non sapesse nulla, lontana ma pur sempre un'ipotesi, e che qualche parente gli abbia taciuto qualcosa...anche perché fini in tutto questo non ha avuto interesse né guadagnato qualcosa sta a roma in grazia di Dio...

Anonimo ha detto...

questa e' molto bella e puo' spiegare il silenzio di Fini sulla faccenda (silenzio che lascia dubbioso anche me)
Tratta da "libero" versione on-line di oggi.
E' un commento all'editoriale di Belpietro
11 | Postato da Alpe | 18/08/2010 alle 09.41

Mica scemo

Sembra che al direttore dia fastidio il silenzio di Fini. Preferirebbe un bello scontro verbale permanente, sul quale un giornale (due, in questo caso, più le tv asservite) sarebbe nettamente favorito dal fatto di giocare in casa, mentre Fini dovrebbe accontentarsi delle dichiarazioni che gli stessi giornali gli concedono, e che questi ultimi possono a loro volta commentare a loro piacimento. Ma lo ha preso per scemo?

Nice ha detto...

l'errore del Giornale è stato quello di forzare l'inchiesta col gossip.... una volta che scatta la rogatoria conviene aspettare l'esito senza sputtanare l'inchiesta con "testimoni" dubbiosi...
io, per dire non mi fermo per vedere un politico per strada pero', invece, c'è gente che gli viene il trip di salutarlo per farci 2 chiacchere e soprattutto per farsi fare una bella foto insieme visto che ormai tutti hanno un cellulare che scatta foto....
3 testimoni 0 foto

Anonimo ha detto...

ma come adesso vuoi aspettare la rogatoria??? allora potevi farlo anche tre-quattro giorni fa senza sputtanare, come dici tu, i testimoni che sono ben tre. adesso forse conviene solo a te e ai tuoi amici aspettare la rogatoria che probabilmente non dirà niente di + di quello che già é noto... secondo me dovresti chiedere scusa prima ai testimoni per il comportamento tuo e dei tuoi amici e poi cambiare argomento anche perché ce ne sono di argomenti...

Nice ha detto...

"l'errore del Giornale è stato quello di forzare l'inchiesta col gossip.... una volta che scatta la rogatoria conviene aspettare l'esito senza sputtanare l'inchiesta con "testimoni" dubbiosi"

cosa non ti è chiaro di questa frase che inizia con : L'ERRORE DEL GIORNALE...

Anonimo ha detto...

PER NICE
Anch'io avevo delle perplessita' sulla data del rogito indicata da Fini al punto 7 della sua dichiarazione quale 15 ottobre 2008.
"Il Giornale" piu' volte ha sottolineato come Fini non potesse conoscere quella data, in quanto rappresenta il "secondo" rogito fra le due societa' off-shore. E quindi Fini NON poteva conoscere quella data
Pero' hanno cavalcato poco questa apparente incongruenza.. e questo era strano
Perche'?
Nel terzo articolo della saga (siamo appena al 30 luglio) il quotidiano riporta per la prima volta i dati della compravendita, riportando come data del rogito appunto quella di ottobre

Nice ha detto...

io considero Stefano Garzelli della tecab, quello della ristrutturazione, l'unico testimone(senza virgolette ) attendibile....peccato che non ha detto niente di compromettente.

Anonimo ha detto...

tante cose scritte da voi non sono chiare...non vorrei che dietro dietro...ma non voglio neanche ipotizzarlo...

Giulio ha detto...

La sensazione e' che dietro gli Anonimi di questo blog che non vorrebbe che venisse approfondita la notizia apparsa su "Il Giornale", ci siano persone legate al suddetto quotidiano o al suo editore.
Non capisco tutta questa foga nel condannare chi approfondisce la notizia, a meno che dietro ci sia..

Anonimo ha detto...

Per Anonimo delle 12.23
Quali cose non ti sono chiare?

Anonimo ha detto...

PS riporto il link dove
compare per la prima volta i dati del secondo rogito
(in realta' del primo non si e' ancora parlato)
http://www.ilgiornale.it/interni/montecarlo_ecco_conti_segreti/30-07-2010/articolo-id=464260-page=0-comments=1

Anonimo ha detto...

@ Nice
Ah, ecco!
Siamo passati da:

Un'inchiesta farlocca perchè la cucina non entrava in casa. e la planimetria ti smentisce.

Un testimone farlocco perchè imputato di reati gravi. Ma è stato assolto.

Poi arriva un nuovo testimone e che ti inventi?
Che non sono attendibili perchè non hanno fatto la foto con Fini.

Ridicolo

Garzelli ha detto e come qualcosa di compromettente: che a seguire i lavori era Tulliani. Ma non era un semplice inquilino?

In ogni caso è vero, si parla di una scorta, della polizia monegasca.

Aspettiamo con ansia una smentita formale e documentata di Fini (Sua, non di un tizio che dice che Fini, ecceterra) e/o delle autorità monegasche.

Nice ha detto...

Quando Fini ha specificato la data del 15 ottobre implicitamente ha detto...."la prima societa' off-shore è targata An e quindi ci vanno di mezzo tutti ex-colonelli compresi"
Infatti stranamente non hanno calcato troppo la mano su questa cosa gli ex-aennini perche', secondo me , tutti sapevano dell'operazione essendo la casa messa a bilancio del partito...
ipotesi

Giulio ha detto...

Per Anonimo delle 12.30
E no.. non scappare!
Dov'e' il link della planimetria, please?

Nice ha detto...

Ascolta quella cucina non è a Montecarlo altrimenti il sign Garzelli avrebbe confermato cio' ma stranamente il giornalista non ha fatto quella domandina semplice semplice semplice....
poi il sign Carè che dice: " faccio una conferenza e porto le prove delle telecamere su strada..."" certo, e perche' no le immagini satellitari ? :)

Anonimo ha detto...

PER NICE

in un primo momento, avevo immaginato che Fini fosse venuto a conoscenza del rogito solo in occasione dello scoop (o bufala..a seconda del lettore) del giornale di Feltri ed avesse riportato la data contenuta in quel terzo articolo
Ma non avrebbe avuto senso specificare la data ed il notaio in quella famosa replica in otto punti
sia perche' tutti conosciamo l'attendibilita' del giornale in questione, sia perche' un minimo di analisi delle fonti lo farei prima di stendere quella nota
A meno che il suo staff abbia la stessa caratura dei giornalisti che lo azzannano in questi giorni.
Quini penso proprio che tu abbia ragione

Nice ha detto...

poi la scorta monegasca ??? cioè in pratica era una visita di Stato ?
io ho provato a spulciare repubblica dell'epoca ma non risulta nessun viaggio all'estero da parte di Fini...
almeno se porti avanti una tesi non fare questi errori...diciamo che la scorta era italiana. :)

giulio ha detto...

Gli anonimi contrari al fatto che questo blog sia cosi' attivo hanno forse finito il loro turno di lavoro?

Anonimo ha detto...

vabbé, credo che siamo arrivati alla frutta con Nice, prendiamoci il caffé e, a nome di tutti i testimoni, ringrazio Nice per le pubbliche scuse

Anonimo ha detto...

@ Nice

Garzelli ha un'impresa edile, non fa il montatore di cucine.

Cosa non ti torna del fatto che ho parlato di una scorta monegasca?
Giochi a fare il giornalista e non sai nemmeno che le nostre forse dell'ordine non hanno giurisdizione in territorio straniero? Non lo sai che è solo nelle visite di Stato che le scorte seguono il politico all'estero, e che comunque vengono affiancate da colleghi del posto?

Nice ha detto...

?????? stai vaneggiando....prenditi sto caffè che ti ripigli :)

Nice ha detto...

appunto una visita del genere dovrebbe lasciare delle tracce ....dove sono ?
perche' la scorta monegasca se era una visita privata?
cioè ti rendi conto di quello che stai scrivendo ?
sembra proprio di no :)

Anonimo ha detto...

purtroppo Nice non sa molte cose ma, cosa peggiore, forse avrebbe la presunzione di saperle, é un'ipotesi...

Anonimo ha detto...

grazie Nice per quello che fai

sto blog é meglio di zelig!!!

Nice ha detto...

visita a Monaco sotto natale...periodo pieno d'impegni istituzionali....2009 anno della crisi, dicembre 2009 periodo di grandi attriti tra Fini e Berlusconi in cui Fini era gia' sotto la lente d'ingrandimento dei giornali..
l'unica traccia di questa visita è un signore...bisogna credergli sulla parola?

Nice ha detto...

a me pare che ci sia molta gente ingenua che va in giro con l'amo che gli esce dalla bocca...si bevono tutto senza neanche stare a pensarci un attimo.

Anonimo ha detto...

ha ragione Nice...chiudiamo tutti sti testimoni in una casa di cura...e il dottore chi sarà ???Nice, é solo un'ipotesi ovviamente

Anonimo ha detto...

Le tracce dei suoi spostamenti le deve fornire Fini per smentire i testimoni, ha appena fatto dichiarare al suo portavoce che lui non fornirà nessuna spiegazione pubblica. Per la serie: "Io so io e voi nun siete un cazzo".
Fine dei giochi.

Sulla scorta: se una personalità è sotto scorta lo è anche negli spostamenti privati, a meno che non lasci deliberatamente a casa la scorta. Se si porta dietro la scorta, o chi ha in gestione la sua tutela ritiene che sia necessaria anche all'estero, al confine o all'aeroporto di arrivo le forze dell'ordine locali "rilevano" la personalità.
Per inciso, succede qualcosa di simile anche negli spostamenti interni all'Italia, con passaggi di consegne ai colleghi del Servizio Scorte (che e' interforze) competenti per territorio.

Anonimo ha detto...

"Periodo pieno di impegni istituzionali."
Quali, Nice?
Li hai verificati?

Nice ha detto...

nessun politico, accusato da un comune cittadino, apre le sue agende per smentire delle pure insinuazioni basate sulla parola....NESSUNO, NON è MAI SUCCESSO, anzi se mi porti un esempio contrario sare felice di essere smentito e voi potreste dire : "Tal dei Tali ha fatto vedere la sua agenda per smentire x e allora lo deve fare anche Fini...."

io sono in buona fede, altri mi sa di no.

Nice ha detto...

certo che non ho verificato giorno x giorno, non m'interessa, se tu credi che un politico ( terza carica dello Stato ) a dicembre non abbia gia' l'agenda piena da mesi son fatti tuoi.

Anonimo ha detto...

e allora sarà quel che sarà ma mi sono divertito comunque e ho capito che la verità nessuno la vuole, infatti tutti voi nice e company non volete la verità ma volete solo avere ragione...
chiedo scusa io a tutti i testimoni coinvolti e massacrati da questi signori senza motivo

Anonimo ha detto...

ma sei fissato con sta terza carica dello stato...fini dovrebbe spiegazioni in quanto uha una responsabilità politica nei confronti della camera che presiede ma soprattutto nei confronti dei cittadini che lo hanno votato ...é per questo che é li' non si é proclamato pres. della Camera da solo...

Nice ha detto...

no tu dovresti chiedere scusa alla famiglia Fini per la peggior estate della loro vita.....
ripeto l'inchiesta del Giornale era partita bene ma poi han forzato la mano solo per diffamare Fini con pettegolezzi da tabloid sotto periodo estivo.

Anonimo ha detto...

sulla parte finale di quel che hai scritto forse hai ragione ma capita in tutte le vicende non solo per fini...sulla prima parte ..la moglie é in vacanza , il fratello a montecarlo con la ferrari e vorrebbero anche le scuse??? se vuoi gli possiamo dare un vitalizio...

Anonimo ha detto...

e poi io non ho massacrato ed infangato fini come avete fatto voi con i testimoni...

Nice ha detto...

scusa ma Berlusconi ha mai fatto una cosa del genere ? no
nessuno risponde alle insinuazioni di un cittadino basate sulla parola altrimenti si aprirebbe un circolo vizioso basato su calunnie, smentite e controsmentite.....

Nice ha detto...

"massacrato e infangato."

Infatti non ho neanche pubblicato le loro foto recuperabili su facebook, x dire....

Anonimo ha detto...

Bravi! C'è qualcuno a MC che possa verificare al catasto alcune cosette?
P.s. Le registrazione delle videocamere di sicurezza a cui si riferiscono Carè ed amici vengono distrutte per legge dopo pochi giorni (48 ore) Immagino sia così anche a MC.

BC

Anonimo ha detto...

ma vedi tu, scusa se te lo dico, sbagli il punto di partenza.
non sono insinuazioni perché un testimone gli ha anche parlato ed un altro lo ha visto scortato dalla polizia monegasca. allora a chi credere a chi afferma cio' o a chi non parla e non smentisce. basterebbe una nota di cinque righe per smentire e non uscire tutti i giorni sui giornali...

Anonimo ha detto...

@ Nice
"certo che non ho verificato"
Nessuno ne dubitava, stai sicuro.

Altrimenti sapresti che la Camera si è riunita l'ultima volta il 22 dicembre, per poi riaprire a gannaio 2010, sapresti che il concerto di Natale delal Camera si è tenuto il 20 dicembre, sapresti che non c'è traccia di discorsi tenuti da Fini in quei giorni.

Sapresti che nei periodi di vacanza l'agenda istituzionale dei politci è pressochè vuota.

Nessuno ha mai dovuto rendere conto della sua agenda?
E' possibile, d'altro canto nessuno è mai stato sospettato di aver fatto avere sottocosto un bene del partito al fratello della propria convivente, e di aver mentito al paese su questa vicenda.
E questi sospetti non vengono dalle accuse "di un comune cittadino", ma da più testimonianze raccolte da un quotidiano, tutte concordi nell'indicare la presenza di Fini a Montecarlo.

Peraltro il suo portavoce sostiene che una verifica sugli spostamenti di Fini è "facile anche per chi non e' un giornalista".
Quindi si tratterebbe di dati di pubblico dominio, che Fini non dovrebeb avere nessuna difficoltà a divulgare.
Ma non lo fa.

Su Nice, manda una mail all'Ufficio Centrale Interforze Sicurezza e chiedi se ti danno gli spostamenti di Fini.
Al massimo ti arriva la DIGOS a casa e ti accorgi della frottola che ha detto Alfano per proteggere il silenzio di Fini

Anonimo ha detto...

é arrivato un altro ...al catasto??? e cosa vorresti trovare al catasto???

Anonimo ha detto...

Nice, prosegui l'indagine e non farti coinvolgere nella polemica dell'"anonimo" troll.

BC

Anonimo ha detto...

Ecco .. il problema dei testimoni.
Non si capisce perche' Care si sia rivolto al quotidiano.
Per colpire Fini? NO
Per favorire Berlusconi? NO
Per amor di Patria?????? NO
Per soldi? NO
Per quale motivo allora?

Nice ha detto...

se tu dubiti porta le prove scritte che ti danno ragione allora, visto che son facilmente reperibili....io son qua che aspetto.
le testimonianze su Montecarlo per ora son 2 ( Carè e Mereto )e anche un po' fumose .

Nice ha detto...

ripeto il dominus era il sign. Garzelli che è stato in quel bilocale per mesi.....infatti non ha detto niente di compromettente...mi pare strano....

giulio ha detto...

Nice NON sta seguendo un indagine.
Sta facendo quello che OGNI persona dovrebbe fare.
Verificare le notizie
Pensare con la propria testa
Non sposare acriticamente cio' che viene propinato
Non sposare a priori una delle due fazioni

Nice ha detto...

ROMA - Solo fervide fantasie, smentibili con una piccola verifica. Frutto di una campagna di "plateali falsità" e "pettegolezzi" contro un avversario politico. Il portavoce di Gianfranco Fini, bolla così l'ultima puntata della querelle tra il presidente della Camera e "Il Giornale", sulla vicenda della casa An a Montecarlo. Il quotidiano diretto da Feltri, in un articolo pubblicato oggi, aveva citato un testimone, Giorgio Mereto, che aveva detto di aver visto il presidente della Camera nel principato a dicembre, assieme alla compagna Elisabetta Tulliani.

I movimenti delle scorte. Tutto falso ribatte il portavoce del presidente della Camera. E per rendersene conto sarebbe bastato un semplice controllo. "Un semplice accertamento presso le autorità monegasche e italiane che registrano i movimenti delle scorte", scrive Alfano, "sarebbe sufficiente a dimostrare che la trasferta a Montecarlo del presidente Fini è frutto unicamente della fervida fantasia del signor Mereto".

"Dal momento che verificare la falsità di certe dichiarazioni", continua Alfano, "è così facile anche per chi non è un giornalista, c'è da chiedersi per quale ragione chi ha il dovere di riscontrare la veridicità di una notizia prima di pubblicarla trascuri sistematicamente di farlo. Viene quasi il dubbio che vi sia, a monte, la volontà di immettere nel circuito mediatico illazioni, sospetti e accuse anche quando si ha la consapevolezza che basterebbe un controllo di routine a dimostrarne l'infondatezza".

Volgare telenovela. Una deriva che trasforma l'informazione in gossip. "In simili circostanze", sostiene il portavoce del presidente Fini, "quando cioè l'informazione viene degradata a licenza di diffondere plateali falsità e pettegolezzi per offendere un avversario politico anche sul piano personale e familiare, significa che l'inchiesta giornalistica ha smesso da tempo di essere tale ed è degenerata in volgare telenovela".

Feltri dovrà rispondere in tribunale. Una responsabilità di cui dovrà rispondere nelle sedi competenti il direttore Feltri. "In questo contesto, il presidente Fini non intende contribuire a scriverne le nuove puntate offrendo quotidiane smentite. Una puntuale e dettagliata ricostruzione dei fatti sarà invece offerta nelle sedi competenti (consiglio dell'ordine e tribunali), dove sarà il dottor Vittorio Feltri, direttore de 'Il Giornale', a dover fornire tutte le spiegazioni del caso".

http://www.repubblica.it/politica/2010/08/18/news/montecarlo_fini_smentisce_il_giornale_nessuna_trasferta_solo_fantasie-6351704/?ref=HRER1-1

Anonimo ha detto...

se tu parti prevenuto dicendo testimonianze un po' fumose allora sabbe anche inutile parlare. comunque se per te le testimonianze sono cosi' fumose allora il silenzio fi fini e la sua volontà di non parlare cos'é ????
superiorità???arroganza??? saper di essere in torto???

e poi ci sono altri testimoni che hanno parlato oltre care e insistete sul perché...potrebbe essere che il signore non trovi niente di male nel fare una dichiarazione dopo aver letto la vicenda sui giornali e non sia omertoso come tanti di...

Nice ha detto...

io penso che certa gente sia cosi' obnubilata da Berlusconi tanto da inventarsi storielle per compiacere al Cesare nostrano....giusto per dire in giro " io ho aiutato SilvioBerlusconi" ...

Anonimo ha detto...

ANSA 13:18
ANSA) - ROMA, 18 AGO - La trasferta di Fini a Montecarlo e' 'una fantasia', dice il portavoce del presidente della Camera che accusa il Giornale: 'accuse false'. 'Un accertamento presso le autorita' sarebbe sufficiente a dimostrare che la trasferta a Montecarlo del presidente Fini e' frutto della fantasia del signor Mereto', rileva il portavoce. E attacca il Giornale: 'C'e' da chiedersi perche' chi ha il dovere di riscontrare la veridicita' di una notizia prima di pubblicarla trascuri sistematicamente di farlo'.

Nice ha detto...

ma quale omerta' ...quelle testimonianze (2 a montecarlo) sono servilismo puro.

Anonimo ha detto...

ma chi é sto mereto???

Nice ha detto...

l'ultima fonte del giornale fresca giornata e di smentita

http://www.ilgiornale.it/interni/montecarlo_altro_testimone_fini_qui_natale/18-08-2010/articolo-id=467553-page=0-comments=1

giulio ha detto...

comunque e' interessante vedere come una buona parte dei commenti sui Giornale criticano il killeraggio mediatico
Naturalmente molti vengono censurati.
I miei per esempio. Penso che quelli degli abbonati invece li DEVONO pubblicare, senno' quelli si incazzano e non rinnovano piu' l'abbonamento..

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 220   Nuovi› Più recenti»